tintacorda tintacorda

1,704 posts   54,105 followers   336 followings

Valentina Crosetto  ⭐️ Story Teller + Content Creator + Globe Trotter 📍 #Milan Based 🔛 Del #sorridiallavita🤘🏻 ho fatto la mia religione 👀 La positività è un’attitudine

Compro maglioni enormi a trecce in continuazione; è una sindrome compulsiva che penso non mi abbandonerà mai.
Taglia oversize, di quelle che ti fanno sembrare la diretta erede del Gabibbo e Peppapig (ringraziate il cielo che non lo abbia acquistato in versione rosa suino!).
Ma continuano a piacermi da impazzire. Gambe nude, niente scarpe. Un libro, una tisana calda, la musica in sottofondo e il tempo che puoi finalmente dedicare a quello che ti piace fare. E ogni volta finisco con il darmi in pasto alle emozioni tenendo stretta tra le braccia quella meravigliosa sensazione di felicità.
HAPPY è l’insegna luminosa che ognuno di noi dovrebbe appendere alla porta di casa, non siete d’accordo?
La felicità è una scelta, un esercizio di positività quotidiano. Non si tratta di una specie di oggetto non identificato. È semplicemente un punto di vista. Se pensi che tutto sia rosa, tutto lo diventerà.
Sono convinta che l’ottimismo sia il sale della vita; sorridi e la vita ti sorriderà. -
#sorridiallavita🤘🏻 #happy #autumnvibes #autumnmood #inspiremyinstagram #morninglikethis #simplethingsinlife #meandmyeverydayvibes #believeinyourself #thingsmakemehappy

Eccomi qui, con la mia nuova e finalmente folta chioma. Mi sento come il re leone, sappiatelo 🦁
Uscita dal parrucchiere, dopo tipo 5 ore di trattamenti vari, applicazione extension, colore, taglio e piega, sono corsa immediatamente dalla mia amica Angela (santa!); ci siamo intrufolate nel giardino di casa e taaaccc che abbiamo iniziato a scattare foto come pazze. È persino uscito un vicino di casa convinto che Hollywood si fosse trasferita a Monza 😂; “Signor Pino, no, siamo solo due sciure che si fanno selfie a manetta”. Ragazze ma onestamente potevo non avere una foto da condividere con voi oggi che mi avete letteralmente sopportato negli ultimi giorni e mandato duemilacinquecento consigli?!
Cosa ne dite? Possiamo ritenerci soddisfatte?
Dite pure a Jennifer Lopez di iniziare a tremare perché qui a colpi di “pelo” ce la giochiamo alla grande (e che nessuno faccia doppi sensi).
Baci bellezze. Vado a urlare al mondo che @stefanoconteparrucchiere mi ha regalato sorrisi a non finire. Perché rinascere è un po’ come la positività: sempre una questione di attitudine.
#sorridiallavita🤘🏻

Cosa ne dite di due chiacchiere tra donne davanti a una tazza di cioccolata calda? Benvenute nel salotto virtuale del #sorridiallavita🤘🏻
Non so se anche a voi capita, ma con l’arrivo dell’autunno io cambio la muta. Ogni anno. E così faccio un bel ciao alla criniera da leonessa e mi dispero sotto la doccia guardando la beltà dei capelli che mi scivola tra le dita.
Un antico detto indiano dice che proprio i capelli rappresentano la parte del corpo più vicina ai pensieri: all’altezza dell’attaccatura ci sono quelli più recenti, le punte invece trattengono i più lontani nel tempo.
Portarli lunghi significa avere memoria. Ecco allora spiegata la tendenza di noi donne a “darci un taglio” quando sentiamo l’esigenza di cambiare qualcosa nella nostra vita.
Oggi il cambiamento lo voglio fare contro tendenza. Niente caschetto alla francese, ma una sorta di “copia e incolla” a prova di extension.
Vado dal parrucchiere con una certa ansia, timorosa di pentirmene amaramente, ma con la scusa pronta “se non mi piace al massimo tolgo tutto”. Devo ammettere che la chioma fluente a prova di Barbie - quella che per inciso non ho mai avuto perché la mia mamma ha deciso di “produrmi” con capelli talmente fini da essere praticamente impalpabili - mi ha sempre fatto una certa invidia.
Non mi resta che incrociare le dita. Per la rubrica #ArgomentiDiSpessore al momento è tutto.
Sciure fatevi avanti e ditemi tutto quello che sapete, avete sentito dire o avete testato personalmente; nel caso sono ancora in tempo per cambiare idea!

“Per fare il primo passo non hai bisogno di vedere tutta la scala” diceva Martin Luther King.
In effetti, pensateci un attimo: la vita è o non è rappresentabile perfettamente dal disegno di una scala?
Mi capita spesso di usare questa metafora quando voglio spiegare concetti che sarebbero difficili da capire. Scale dai mille gradini; quelli bassi che si fanno di corsa, quelli in cui si inciampa, quelli talmente alti che non si vede il successivo, quelli che si pensa non si possano superare e quelli in cui ci si arrampica con le unghie.
E mi sono resa conto, sfogliando le immagini scattate durante i miei viaggi, che fotografo scale in continuazione, molto più di quanto non ne parli.
Ma volete mettere salire in cima a una scala solo per il piacere di una folla corsa a cavalcioni sul corrimano urlando “pistaaaaa”?
Perché se è vero che la vita è tutta una scala da salire, è altrettanto vero che se la nostra strada è in salita è solo perché siamo destinati ad arrivare in alto. Dopo è tutta una discesa, a cavallo di quella ringhiera.
#sorridiallavita🤘🏻

E niente. Ogni volta che metto piede a Parigi mi si riempiono gli occhi di cuoricini.
Non so dirvi quale strana alchimia ci sia tra me e questa città, ma la sensazione è quella di ritrovare l’amica di sempre che ti conosce e ti capisce senza bisogno di tante parole.
Parigi è così, magnifica e unica, bella da togliere il fiato, sempre in movimento ma straboccante di cultura e tradizione.
Ieri mattina sono arrivata alle 10; ho iniziato a camminare e continuato fino a sera inoltrata, perché Parigi è bella da vedere forse più di notte che di giorno. La si deve respirare, la si deve annusare, la si deve vivere a tutte le ore per poterla comprendere davvero. Quando poi entri in sinergia con lei finisce con il diventare un pezzo del tuo cuore cuore, come una fidanzata, un figlia, una mamma.
Sa essere complice, affidataria di segreti, custodisce ricordi e ti ricarica di creatività e stimoli.
Meravigliosa Parigi che mi fai sobbalzare il cuore e mi regali quella spensieratezza di cui ultimamente amo parlare spesso, ma quanto sei bella?
E tutte le volte, ai piedi del Louvre che si innalza maestoso tra le luci della notte, finisco con il farmi la stessa identica domanda: perché ho fatto passare così tanto tempo prima di tornare?
Mettetelo agli atti: se questa città fosse un uomo me la limonerei duramente e senza pudore alcuno!
-
P.S. Consiglio al volo: tappa obbligatoria e fondamentale è una colazione (o brunch) da @claus_paris. Penso di aver mangiato croissant e torte così buone poche volte in vita mia!
#sorridiallavita🤘🏻

La verità è che le cose non capitano mai a caso. Credete nel destino? Io sì. Sono stata qualche giorno fa ad un evento organizzato da @eucerin_international, la famosa crema per la pelle danneggiata. Sono sincera: la vedo da sempre sugli scaffali della farmacia ma non mi era mai capitato di utilizzarla. E dato che in ogni cosa ci devo mettere sempre il naso, ho colto l’occasione per propormi come tester scoprendo, tra l’altro, che già in molte di voi la conoscono, la amano e ne fanno un utilizzo costante. Incredibile il destino!
Ho voluto provarla anche io per una settimana intera sulle mie mani e il miracolo si è compiuto: la secchezza è praticamente svanita.
Oltretutto ho scoperto essere un prodotto dai mille utilizzi: viene usata per scottature lievi, come trattamento post tatuaggio, in sostituzione al burro cacao per le labbra e per proteggere la pelle dei bambini dai tipici arrossamenti da pannolino.
Potevo quindi non avere l’idea - tipicamente da bionda - di spalmare di #EucerinAquaphor ogni centimetro del mio corpo? 🤦🏼‍♀️😂
E dato che i confronti tra noi “sciure” sono sempre i più proficui, mi piacerebbe molto sapere tutto della vostra esperienza a riguardo. La conoscete? La usate abitualmente? Vi siete trovate bene?
Qui, ragazze mie belle, dobbiamo aiutarci e sostenerci con scambi di opinioni e consigli di salute e bellezza.
Altrimenti che siamo amiche a fare?! 😉
Vi abbraccio tutte - dall’aeroporto di Malpensa, direzione Parigi e il solito volo in ritardo - con il solito calore del #sorridiallavita🤘🏻 che spero vi arrivi come un uragano di positività. Buona giornata bellezze 😘 *ad

Alle 6:30 di mattina le gambe sono fredde, i riflessi intorpiditi, il caffè un miraggio lontano. In assenza di automobili, il silenzio ti avvolge.
Ed è vero che la felicità non si può comprare, ma è anche vero che quella sensazione di benessere rotondo la puoi trovare a costo zero, a pochi passi da casa.
Abbiamo parlato di “spensieratezza” qualche giorno-post fa; cosa ne dite di iniziare a darci da fare per ritrovarla veramente?
Rallentiamo, assaporiamo le piccole cose e riprendiamoci la nostra serenità.
Lunedì non ti temiamo; qui c’è una squadra che del #sorridiallavita🤘🏻 ha fatto la sua religione.
Buongiorno e buon inizio di settimana a tutti.

Se penso alle domeniche d’autunno mi vengono subito in mente le castagne, i colori ambrati e un divano morbido dove potermi abbandonare senza essere disturbata.
Aggiungerei anche il profumo della legna scoppiettante, se solo il camino del mio salotto - che ho voluto, progettato e fatto costruire personalmente - avesse funzionato almeno una volta nella sua vita. Ma questi sono dettagli su cui al momento possiamo sorvolare.
Torniamo al nostro divano e al nostro amato autunno, luogo di chiacchiere spensierate e tisane fumanti (che poi diventano veri e propri drink, ma anche questi sono dettagli!). È da qualche giorno che mi è venuta una gran voglia di Natale. Ho provato a condividere il mio stato d’animo a casa ma, dopo essermi presa gli insoluti di tutti, ho dovuto arrendermi e alzare le mani.
Diamo la colpa al tempo uggioso e mettiamoci pure il mio nuovo maglione di lana bianco - che è meraviglioso - la verità è che mi sono ritrovata ad abbracciare le palline dell’albero, chiusa in cantina di nascosto nella speranza che nessuno potesse vedermi. Ma vi pare?
E non è tutto. Ieri ho googolato alla grande per trovare nuovi spunti e idee di ghirlande - ho già gli occhi a cuore - ordinato su Internet praticamente un bancale di bastoncini di cannella da decorazione e comprato un vestito da elfo - in realtà due, ma continua a leggere - e prenotato il panettone più buono del mondo per il giorno di Sant’Ambreus, perché non si sa mai che finiscano burro e farina nel mondo. Sono malata lo so. In cuffia - ho dovuto mettere gli auricolari per non essere arrestata - Mariah Carrey e la sua magica All I want for Christmas is you.
Datemi un cenno di conforto e ditemi che anche tra voi esiste almeno una persona che può capirmi. Nel caso, potete anche fingere. Ve ne sarò grata da qui all’eternità.
Sappiatelo!
P.S. La foto con il vestito da elfo verrà rigorosamente fatta con la compresenza di @closetteblog a cui ovviamente ho provveduto a regalarne una degna copia uguale identica! Ne sarà sicuramente felice 😂. Baci e abbracci. Buona domenica di follie a tutti! #sorridiallavita🤘🏻

Doveva essere un ritratto di spensieratezza - vedi il post precedente - e invece è venuta fuori una foto a metà tra l’assurdo e l’incredibile. La verità è che volevo catturare l’autunno con un tocco delicato e femminile, per potervi introdurre un argomento di cui ho voglia di parlarvi da tempo.
Facciamo così, passate oltre alla domanda “Vale ma che ci fai con una camicia abbassata sulla spalla al parco” e veniamo alle cose importanti.
Che cos’è per voi la sensualità? Se ne sente parlare molto ultimamente. Le critiche piovono a dirotto, i pareri sono contrastanti, qualcuno associa la sensualità alla volgarità, altri la rinnegano, gli uomini la ricercano e le donne finiscono con l’esagerare.
Bene, cerchiamo di dare ordine alle cose e facciamo chiarezza sul nostro personale concetto di sensualità. In questi casi un po’ di “brain storming” di gruppo è sempre cosa buona e giusta.
Inizio io. Sensualità per me è... Avere coraggio di esprimere sè stessi, mettendo a nudo la propria personalità. È essere incredibilmente liberi. Nella vita. Nei rapporti. Istintivi più che razionali.
È un profumo, un odore, un gesto, un modo di camminare, di parlare.
È energia che si respira nell’aria, magia che si crea un una stanza, attrazione che travolge.
È una calza velata con cucitura sul retro della gamba, un paio di scarpe tacco 12, un cappotto color cammello, un rossetto rosso, un tubino nero, una camicia di seta, un calice di champagne.
È eleganza, raffinatezza, garbo.
È una conversazione di cui non puoi più fare a meno, una canzone sussurrata, una vasca piena di bolle di sapone, un giro in motorino di sera (...)
-
Ecco appunto, la solita logorroica 🤦🏼‍♀️ Vai tocca a voi.
Quale situazione-concetto-gesto-oggetto associate di primo istinto alla parola sensualità?
-
P.S. Se ve lo state chiedendo: giuro che non sono stata ingaggiata per elargire preservativi a profusione, ma è solo personale curiosità.
Vi racconterò poi di quella volta che mi hanno dato della “femme fatale”, cosa che, se nell’ottica di quanto sopra descritto, ho voluto interpretare come un bellissimo complimento. #sorridiallavita🤘🏻

Credo che la terribile esperienza vissuta da Michael Bublè per la malattia del figlio (ora guarito) sia di pubblico dominio. Leggevo ieri una recente intervista in cui il cantante dichiarava “una parte di me se n’è andata per sempre, un’altra parte si è risvegliata. Non sarò mai più un uomo tranquillo... avrò paura per tutta la vita… Quello che mi mancherà per sempre dell’uomo che ero è la spensieratezza”.
Brividi. Ho riletto il passaggio una decina di volte. Sempre più brividi.
Spensieratezza: non avevo mai preso in considerazione-analizzato-approfondito la parola spensieratezza.
Non chiedetemi il perché, ma la prima cosa che ho sentito la necessità di fare questa mattina è stata regalarmi un attimo di spensieratezza, in uno di quei posti in cui mi sento sempre a casa.
S-P-E-N-S-I-E-R-A-T-E-Z-Z-A. Vi prego, fatelo anche voi.
#sorridiallavita🤘🏻

Volete sapere realmente il motivo per cui mi do così tanto da fare a fare movimento?!
Non credo ci sia bisogno di aggiungere poi molto alla foto 😂.
La vostra Vale, una volta finita la lezione di crossfit, che oggi è stata come vedere in faccia la morte, è corsa nel suo bar preferito di Monza - @burgersfamilymonza quelle girelle con noci e sciroppo d’acero sono una cosa d’arresto - e si è nascosta tra le frasche del parco per potersi godere in santa pace il sapore della sfoglia croccante che ti si scioglie in bocca; il godimento per eccellenza!
Ora mi sentirò in colpa per i prossimi sei mesi, ma per questo peccato ne valeva la pena!
Che poi, io dico: ma per quale cavolo di motivo noi donne ci infiliamo in macchina per scofanarci patatine e focacce come non ci fosse un domani o, peggio ancora, ci chiudiamo nello sgabuzzino delle scope con il sacchetto delle caramelle vuoto e le tasche piene di carte?! Esistono crimini più gravi al mondo, non credete?
Dal paradiso delle brioche unte e bisunte al momento è tutto. Vi auguro una buona serata. Per me questa sera minestrone e niente più 😂🤦🏼‍♀️
#sorridiallavita🤘🏻

Lo dice Paulo Coelho: in ogni rapporto umano, la cosa più importante è parlare “ma le persone non lo fanno più: non sanno più sedersi per raccontare ed ascoltare gli altri. Si va a teatro, al cinema, si guarda la televisione, si ascolta la radio, si leggono libri, ma non si conversa quasi mai”.
Sono dell’idea che la conversazione sia davvero l’anima della vita. Senza confronto non nascondo idee. Senza energia positiva non c’è innovazione. Senza scambio di opinioni non esiste miglioramento. Senza unione non c’è squadra.
Ed sono proprio la squadra a fare la differenza e l’unione a determinare la forza, perché con il talento si vincono le partite ma è con il lavoro di squadra che si vincono i campionati.
Eccomi allora da voi, che del #sorridiallavita🤘🏻 avete fatto il vostro mantra, a chiedervi un ulteriore gesto di unione per abbracciare una nuova missione: mettete in fila le parole autunno-biscotti-sorrisi, prendete in mano il telefono e scattate una foto alla vostra colazione. Postatela in ogni dove con l’hashtag #orosaiwa perché, per ogni scatto condiviso, @orosaiwait - con l’aiuto di Banco Alimentare - donerà in beneficenza una colazione a chi ha bisogno di essere avvolto da quei famosi sorrisi di cui tanto parliamo e di cui qualcuno potrebbe avere bisogno.
Posso contare ancora una volta sul vostro aiuto? .
-
#sorridiallavita #breakfast #goodmorning #inspiremyinstagram #morninglikethis #meandmyeverydayvibes #thatsdarling #thingsmakemehappy #simplethingsinlife *ad

Most Popular Instagram Hashtags