#vanacore

359 posts

TOP POSTS

Antonio Del Greco, funzionario di polizia ora in pensione, non hai mai smesso di cercare la verità su via Poma. Era alla V sezione della Mobile quando quel 7 agosto andò sulla scena del delitto. E a distanza di 27 anni il ricordo più vivido di Simonetta Cesaroni è ancora quel panino incartato nella carta stagnola trovato nella borsa della ragazza. "Un dettaglio che dava la misura di quanto fosse semplice, riservata, tutta casa e lavoro, eppure su di lei se ne sono scritte tante, persino che fosse finita in un giro di prostituzione. Una bambina colpita a morte con quella violenza, per 200mila lire al mese, pensavo all'umiliazione dei genitori. Fango sulla sua memoria". Quante notti insonni per quel delitto?
"Ho scoperto 90 omicidi nella mia carriera, questo è l'unico che non ho scoperto e me lo porto dietro come fosse la mia croce".
Parliamo dell'ultima pista che ha seguito quando non era più assegnatario dell'indagine ma dirigeva la sala operativa della questura. Era il 1998.
"Un'amica di #SimonettaCesaroni mi contattò e mi disse che c'era stato un ragazzo che era stato respinto da Simonetta e che la notte prima del delitto era andato sotto casa sua e le aveva urlato brutte parole tirandole delle pietre sulla tapparella della sua stanza". Riaprì il caso dunque?
"Sì, con uno stratagemma chiamato il ragazzo in un bar, recuperammo la tazzina da cui aveva preso il caffè. Prelevammo il suo dna. Era una pista..
La comparazione della saliva trovata sul corpetto della giovane con quel dna non portò a nulla. Pista morta. Anche questa".
La prima pista: #Vanacore.
"Fu quella che più di tutto ci ha ingarbugliato perché rispetto alle altre qui avevamo una persona che mentiva. Per coprire se stesso o qualcuno. Oltre a non collaborare, come tutti i portieri in genere fanno, lui non sapeva niente e quel poco che sapeva te lo raccontava al contrario".
Poi lo avete arrestato e da quel momento nacque il mostro. Perché quell'arresto senza nessuna prova?
"Il fermo fu strumentale, volevamo vedere se cominciava a parlare messo alle strette in una cella. La legge ce lo consentiva. Fu il primo arresto preventivo della storia e il gip ci concesse solo 30 giorni #larepubblica

#Repost @nicolaradano with @repostapp.
・・・
#Napoli, December 8, 18 degrees; our winter.

@vanacore_napoli denim shirt ✕ @bretelleandbraces@sartoriasodano bespoke trouser.

#NicolaRadano #SartoriaFabioSodano #Vanacore

美しいシャツ。#vanacore

#vanacorenapoli#vanacore #whiteshirt #9 #handmade
久しぶりの既成品。
とてもいい感じ。

Good👍 #vanacore #lamarche

MOST RECENT

美しいシャツ。#vanacore

Antonio Del Greco, funzionario di polizia ora in pensione, non hai mai smesso di cercare la verità su via Poma. Era alla V sezione della Mobile quando quel 7 agosto andò sulla scena del delitto. E a distanza di 27 anni il ricordo più vivido di Simonetta Cesaroni è ancora quel panino incartato nella carta stagnola trovato nella borsa della ragazza. "Un dettaglio che dava la misura di quanto fosse semplice, riservata, tutta casa e lavoro, eppure su di lei se ne sono scritte tante, persino che fosse finita in un giro di prostituzione. Una bambina colpita a morte con quella violenza, per 200mila lire al mese, pensavo all'umiliazione dei genitori. Fango sulla sua memoria". Quante notti insonni per quel delitto?
"Ho scoperto 90 omicidi nella mia carriera, questo è l'unico che non ho scoperto e me lo porto dietro come fosse la mia croce".
Parliamo dell'ultima pista che ha seguito quando non era più assegnatario dell'indagine ma dirigeva la sala operativa della questura. Era il 1998.
"Un'amica di #SimonettaCesaroni mi contattò e mi disse che c'era stato un ragazzo che era stato respinto da Simonetta e che la notte prima del delitto era andato sotto casa sua e le aveva urlato brutte parole tirandole delle pietre sulla tapparella della sua stanza". Riaprì il caso dunque?
"Sì, con uno stratagemma chiamato il ragazzo in un bar, recuperammo la tazzina da cui aveva preso il caffè. Prelevammo il suo dna. Era una pista..
La comparazione della saliva trovata sul corpetto della giovane con quel dna non portò a nulla. Pista morta. Anche questa".
La prima pista: #Vanacore.
"Fu quella che più di tutto ci ha ingarbugliato perché rispetto alle altre qui avevamo una persona che mentiva. Per coprire se stesso o qualcuno. Oltre a non collaborare, come tutti i portieri in genere fanno, lui non sapeva niente e quel poco che sapeva te lo raccontava al contrario".
Poi lo avete arrestato e da quel momento nacque il mostro. Perché quell'arresto senza nessuna prova?
"Il fermo fu strumentale, volevamo vedere se cominciava a parlare messo alle strette in una cella. La legge ce lo consentiva. Fu il primo arresto preventivo della storia e il gip ci concesse solo 30 giorni #larepubblica

#vanacorenapoli#vanacore #whiteshirt #9 #handmade
久しぶりの既成品。
とてもいい感じ。

주말은 반바지~😀 #ootd #vanacore

앞으로 일주일 동안 내리 장맛비
꿉꿉함과의 전쟁 💦💦💦
.
.
Shirt #vanacore Pants #brooksbrothers Shoes #tods
.
.
#ootd #wiwt #menswear #mensfashion #mensclothing #dailylook #서울로 #장마

#shop #madeinitaly #whiteshirt #napolishirt #lamarche #vanacore #Seoul #korea
#라마르쉐별주 #양잿물셔츠 #득템 #지르고또지르자
오랫만에 좋은 화이트 셔츠 구입.
역시 한국은 쇼핑하기좋은나라다.
노리고 있던 구르카 팬츠는 이미 sold out되서 다음기회에...
내일이면 출국이라니 ㅠㅠ

雨ニモマケズ、風ニモマケズ
本日は秋冬物を見に新宿へ。
メインの上下は風雨を気にしないFORTELAにしました。

#fortela #ernesto #vanacore #menswear #mensstyle #mensfashion #fashion #blue #summer

비가 오려고 하나 날씨가 흐릿흐릿하네요 👀👀
파전이 땡기는 날🤔🤔 #데일리룩 #데일리 #바나꼬레 #테너리 #편집샵 #대전 #탄방동 #둔산동 #dailylook #daily #vanacore #tannery #menswear #menslook #wiwt #ootd

Selecting Fabric for Vanacore shirts
Bunch of Canclini

#Lamarche #라마르쉐
#VanacoreNapoli #Vanacore

바나꼬레(VANACORE) 의 데님셔츠는 언제입어도 편안한 착용감이 일품이네요 !!! 제가 가지고 있는 셔츠중에서 제일 편한 것 같습니다 ㅎㅎㅎ

#데일리룩 #데일리 #바나꼬레 #데님셔츠 #vanacore #dailylook #daily #menswear #menslook #wiwt #ootd #테너리 #대전 #탄방동 #둔산동 #편집샵

#ernesto #mensfashion #mensstyle #sumisura #order #vanacore #colorful
いよいよ暑くなって来ましたので、麻のジレを本格的に着用です。
派手なので、最初着る勇気が必要ですが2回も着れば慣れますね。
着用するとernestoらしい生地とフィット感で気に入っています。😊

Had a great time recording some 🎶 for the talented guys at @vanacoremusic this week.

Most Popular Instagram Hashtags