[PR] Gain and Get More Likes and Followers on Instagram.

#risorgimento

9475 posts

TOP POSTS

Esperimenti #risorgimento

Takin' Garibaldi to heart and makin' the ancestors proud #romeordie #risorgimento #roma

VIVA VERDI tonight at Dresden's number one night slub. #musicology #labattagliadilegnano #verdi #italian #risorgimento

In territorio neutro. #vaticano #roma #risorgimento

Mr Radetzky. The ArchEnemy of Italian Risorgimento #Radetzky #Risorgimento

Throwback to #Risorgimento

MOST RECENT

Maestro Conlan leading the cast and house in a encore of “Va, pensiero” #Verdi #risorgimento #vivaverdi #vivaitalia

Esperimenti #risorgimento

La battaglia di Montebello parte 4: A Voghera, risiedeva la divisione comandata dal gen. Forey, parte del primo Corpo d'armata Francese. Era già stato avvisato dell'avvistamento delle truppe austriache, e intuì che se le avanguardie austriache erano così vicino a Voghera, esse facevano parte della punta avanzata di una forza nemica consistente. Anche senza conoscenza della quantità del numero di nemici, il gen ordinò immediatamente alla sua divisione di muoversi in assetto da battaglia con i cannoni in direzione di Montebello, contando sul fatto che le truppe imperiali fossero stanche per la giornata di battaglia e per gli attacchi continui dei cavalleggeri. Il comandante della cavalleria sabauda, venuto a sapere che Il generale francese si stava muovendo, raggruppo' gli squadroni del Reggimento Novara a Nord di Genestrello per guadagnare altro tempo. Così appena la colonna austriaca sbuco' dal Colle di Montebello proseguendo nell'avanzata lungo la Via Postumia, fu ordinata la carica sul nemico che offriva il fianco scoperto. Questa respinse gli ussari, ma i fanti che seguirono ebbero il tempo di riorganizzarsi. Dopo questi attacchi i cavalieri si ritirarono dietro il Fossagazzo, aiutati da un' ultima carica di trenta cavalieri. In quel momento si cominciava a vedere il primo battaglione francese sulla Via Postumia e fu attaccato da due battaglioni austriaci. Nonostante l'inferiorità numerica quel battaglione sostenne gli attacchi grazie alla bravura del suo comandante e dei cavalieri sabaudi. Conclusa questa azione i francesi attraversarono il canale e insieme ai due mezzi squadroni del Rgt Monferrato. Il comandante austriaco fermò l'avanzata per riorganizzarsi. Egli pensava che il grosso dei francesi era ancora lontano e non si preoccupò della dispersione della sue forze. Al contrario le truppe alleate si stavano raccogliendo rapidamente ai piedi del Genestrello acquisendo una superiorità numerica locale, che il gen francese sfrutto' attaccando immediatamente il paese. Ma le cose non andarono come sperato, infatti era giunto un ulteriore battaglione austriaco ad attaccarli sul fianco. Gli austriaci avevano l'occasione di contrattaccare.

I musei a scuola, le scuole al museo

Tre novità sono in cantiere ai Musei di Solferino e San Martino per il nuovo anno e tutte e tre riguardano la scuola... Il corso di aggiornamento: “Dal Congresso di Vienna all’unità d’Italia”, un corso della durata di 20 ore, di cui si attende l’accredito del MIUR, tenuto da relatori d’eccezione che illustreranno agli insegnanti le tappe principali del Risorgimento;
“Il Risorgimento… nello zaino”: sarà uno zaino davvero fuori dall’ordinario quello che gli studenti avranno modo di “ispezionare”, accompagnati da una guida della Società Solferino e San Martino e da un rievocatore storico che entreranno nelle classi scolastiche... Una quarantina di studenti delle classi del liceo scientifico Gerolamo Bagatta verranno infine coinvolti in via sperimentale in: “Il Bagatta ed il 24 giugno 1859: qui nasce l’Italia”, un progetto di alternanza scuola-lavoro, che si articolerà in momenti in classe, intervallati a passeggiate didattiche sui luoghi della battaglia.

Dal mese di ottobre sono inoltre attivi nuovi laboratori didattici realizzati in collaborazione con la Cooperativa La Melagrana e per ogni classe scolastica che verrà in visita ai Musei la guida sarà offerta gratuitamente dalla Società Solferino e San Martino.

www.solferinoesanmartino.it

The museums at school, the schools at the museum

Three projects are on the way to the museums of Solferino and San Martino for the new year and all three are about the school... The Upgrade Course: "From the Vienna Congress to the Unity of Italy", "The Risorgimento ... in the backpack" and "Bagatta and June 24th, 1859: here is the birthplace of Italy". www.solferinoesanmartino.it

#openingtime: The monumental site of San Martino della Battaglia is open every day except on Monday, from 9 am to 12.30 pm and from 2 pm to 5.30 pm.

Fotografie:

n.2 Michele Tusi

#societàsolferinoesanmartino #24giugno1859 #battaglia #risorgimento #sanmartino #desenzanodelgarda #lagodigarda #brescia #solferino #mantova #musei #battle #italianindipendence #francia #italia #austria #storia #memoria #history #secondaguerradiindipendenza #secondwarofindipendence #scuole #schools #nuoviprogetti

Gran Ballo Ottocentesco
Accademia dei Notturni
evento "Maestro Rossini in cucina"
si ringrazia i coniugi Tamburini per l'ospitalità e per l'organizzazione del meraviglioso evento

#mybologna #picoftheday #photooftheday #instagood #instadaily #societadidanza #societadidanzabolognese #societadidanzabologna #bologna #italia #dance #dancers #elegance #history #historical #culture #tradition #janeausten #romantic #ballo #granballo #ottocento #800 #1800 #valzer #costume #fashion #risorgimento #accademiadeinotturni

Coccarda patriottica.

Faenza.
Palazzo Laderchi.

E lì chiamavano liberali.

Museo del Risorgimento e dell'età contemporanea.

#tourguide #guidaturistica #emiliaromagnaturismo #ravenna #faenza #neoclassic #risorgimento #igersfaenza #ig_faenza #turismoravenna #igersravenna #igersemiliaromagna #ig_ravenna #tricolore

Il partitodiazione si ispira al Partito d'Azione rifondato nel 1942 durante la Resistenza, dopo la precedente fondazione del 1853 durante il Risorgimento.

Most Popular Instagram Hashtags