#repartispeciali

MOST RECENT

"Non camminare così che mi sembri una papera è la frase ho sentito, non senza imbarazzo, nel reparto di oncologia pediatrica da una mamma che si rivolgeva a sua figlia, malata di cancro.
La bambina, di appena 2 anni, camminava nel corridoio del reparto trascinandosi un affare pesantissimo con una flebo e una sacca per la chemioterapia. Aveva un occhio bendato a causa della sua malattia e un po’ per la benda, un po’ per la flebo ed un po’ per l’età camminava con i piedini a papera.
Per questo la mamma l’aveva scherzosamente apostrofata ed io mi ero chiesta ma come fa una mamma a scherzare così con una figlia malata di cancro? Mi era sembrata una frase normale, detta da una madre ad una figlia normale. Ed era proprio così. Nel reparto di oncologia pediatrica può accadere anche questo. Che le cose appaino normali. Quando normali non sono (perché non è normale che un bambino si ammali di cancro). Che la malattia diventi normalità.
Per le famiglie dei bambini e dei ragazzi malati di cancro la malattia è, purtroppo, normalità. Perché purtroppo loro, i genitori, i fratelli, le sorelle, le nonne, tutti devono conviverci. Per forza, perché non c’è altra scelta. I genitori ridono con i figli, riprendono i figli, si arrabbiano con i figli. Come se questi fossero normali. E invece sono malati. Mi stupisco ogni volta che assisto a qualche scena come quella appena raccontata. La forza di quella mamma, e di tutte quello che ho conosciuto in ospedale, mi hanno aperto un mondo.
Un mondo fatto di dolore ma anche di speranza, un mondo fatto di solidarietà e di fiducia. Un mondo dove devono imporsi, per forza di cose, necessariamente, la forza e il coraggio.”
#oncologia #oncologiapediatrica #forza #coraggio #magia #papera #bimbi #unmondoingiusto #happiness #colorful #clown #clownterapia #love #amore #devifareciòchetifastarebene #lagrandebellezza #repartispeciali #lettera #ragazziconlabenda #benda #bende #forti #meraviglia #siena #vipsiena #onlus #nasorosso

29/07/2018
Shooting Training Lab
Stage “5th Level” del programma Law Enforcement
Tiro tattico in movimento
Anche oggi con i #repartispeciali del #primotuscania
#lawenforcement #specialforces #glock19 #9x21

Per info e corsi:
www.shootingtraininglab.it

28/07/2018
Shooting Training Lab
Stage “Home Defense”
Bonifica di ambienti confinati con minacce multiple
#repartispeciali #primotuscania
#lawenforcement #specialforces #glock19 #9x21

Per info e corsi:
www.shootingtraininglab.it

Un grazie infinito a @luca.m1999 per aver creato questo stupendo montaggio video per noi di Italian Blue Line...Siamo davvero grati. Grazie Luca! ❤🇮🇹👮
⚫🔵⚫
#PoliziadiStato #Polizia #Police #PoliceVideo #LawEnforcement #ForzediPolizia #ForzedellOrdine #ForzeArmate #ArmedForces #ItalianPolice #WeArePolice #Uopi #AntiTerrorismo #FckIsis #RepartiSpeciali #PrevenzioneCrimine #Italy #Italia #ThinBlueLine #BlueWarriors #ItalianBlueLine #MotivationalVideo #Motivation #Motivazione #Credici

In modalità “ A volte ritornano “
....SE MI VEDETE CADERE....
⭐️esprimete un desiderio⭐️ -
-
-
-
#sanmatteopavia #policlincosanmatteo#instalike #repartispeciali#mylife #lotta#boiachimolla #brumettegirl #geekgirls #myselfie #ilmiogiornoincorsia#pavia

Reparti speciali, Regio Esercito: -Gli arditi

Soprannominati anche Fiamme Nere per via del loro canto chiamato "Fiamme nere", il loro motto, ormai simbolico era: "A NOI!". Gli Arditi furono una specialità dell'arma di fanteria del Regio Esercito italiano durante la prima guerra mondiale

La storia: - I primi esperimenti
1914, i primi Arditi, vennero chiamati esploratori, erano soldati speciali addestrati solo per attaccare dietro le linee nemiche. I primi nuclei di Arditi, nacquero ad Udine, a Manzano.

Gli Arditi, in seguito, furono paragonati dal popolo simili alle "Compagnie della morte" pattuglie speciali di fanteria adibite al taglio o al brillamento dei reticolati nemici, facilmente riconoscibili per l'uso di corazze ed elmetti del tipo "Farina". L'impiego della bombarda in questo ruolo rese del tutto inutili i sacrifici dei componenti queste unità.

In seguito, gli Arditi divennero un corpo speciale d'assalto. Il loro compito non era più quello di aprire la strada alla fanteria verso le linee nemiche, ma la totale conquista di queste ultime. Per fare ciò, venivano scelti i soldati più temerari, anzi patriottici, perché l'arruolamento era soltanto volontario. Ricevevano un addestramento molto realistico, con l'uso di granate e munizionamento reale, e con lo studio delle tecniche d'assalto e del combattimento corpo a corpo.

Operativamente, gli Arditi agivano in piccole unità d'assalto, i cui membri erano dotati di petardi "Thévenot", granate e pugnali, utilizzati in assalti alle trincee nemiche. Le trincee venivano tenute occupate fino all'arrivo dei rincalzi di fanteria. Il tasso di perdite era estremamente elevato.

Il post sarà diviso in due parti per via della lunghezza, la seconda parte uscirà a breve!
~Raffo
#soldati #italia #guerra #reggimento #combattimenti #guerra #primaguerramondiale #grandeguerra #arditi #repartispeciali #militari

Most Popular Instagram Hashtags