#nadiaterranova

351 posts

TOP POSTS

«Tutto passava, specialmente la gioventù. [...] e Giovanni si disse che i grandi, in fondo, non sono che bambini sopravvissuti». #NadiaTerranova #gliannialcontrario

Ecco i miei occhi, quelli della picciridda; sono la mia valigia ... #gliannialcontrario #nadiaterranova @puntoeinaudimilano #book #books #bookstagram

Nei giorni che avrai ti ritroverai 
due anni dopo sempre quella faccia... #FrancescoGuccini al #gavoifest nel 2015, qui in una Lodine gremita.
In compagnia di #LorianoMacchiavelli intervistati da #NadiaTerranova

Un piacere ed un onore conoscere e incontrare Nadia Terranova, e soprattutto scambiarci uno il romanzo dell'altra. @nadiaterranova #nadiaterranova #gliannialcontrario

#Pax @rizzolilibri in anteprima su #Robinson @larepubblica 😍 Innamoratevi anche voi di Pax e Vola come #nadiaterranova (grazie e applausi 😘) e la sottoscritta. Dal 30/3 in libreria #libRidine #cosebelle

MOST RECENT

- "É tardi adesso".
- "L'hai detto anche un'ora fa, e due ore fa, e tre ore fa...".
- "Sì, ma adesso é veramente tardi".
- "Perché, domani che hai da fare?".
- "Niente, le solite cose. A parte un appuntamento".
- "Ma guarda, anche tu?".
- "Sì, una cosetta".
- "Pure io, mi sbrigo subito".
- "Non sará la stessa cosa?".
- "Ah non lo so".
- "Io mi sposo".
- "Ma dai, anch'io!".
- "Sì, ma io sposo la persona giusta".
- "E mi sa che anch'io". "Cara Aurora,
sono passate tre settimane. Le ho contate anche se qui il tempo é un'isola, come avevo provato a spiegarti. Quello che mi hai chiesto ha messo a soqquadro i ricordi, che del resto ognuno vive a modo suo. Non abbiamo mai usato lo stesso dizionario. Parole uguali, significati diversi. Dicevamo famiglia: io pensavo a costruire e tu a circoscrivere; dicevamo politica: io ero entusiasta e tu diffidente. Io combattevo, tu ti rifugiavi. Se non ci fosse stata Mara ci saremmo persi subito, ma almeno non avremmo continuato a incolparci per le nostre solitudini. Quando penso agli anni trascorsi mi sembra che siano andati tutti al contrario. Abbiamo avuto una casa, una figlia, una laurea senza sapere che farcene, e ora che lo sappiamo ci stiamo giá dividendo le briciole. Ci saluteremo da balconi e finestrini d'auto portando e prendendo Mara da un posto all'altro, finché lei non se ne andrá per la sua strada e allora ci incontreremo alla sua laurea e al suo matrimonio. Avremo un nuovo marito e una nuova moglie e non ripeteremo gli stessi sbagli perché avremo imparato dall'esperienza, che poi é la somma di tutte le cazzate fatte. Non so dove andrò una volta uscito da qui (...) Visto che lo desideri firmeremo la separazione, però prima scrivimi una lettera, perché ancora oggi, quasi dieci anni dopo averla incontrata e con la certezza di averla amata, non so chi sia Aurora".
Nadia Terranova, "Gli anni al contrario", 2015.

Perché un libro così, con parole così, non puó che abbinarsi alla perfezione con un tramonto così.

Il 12 luglio 1892 nasceva, a Drohobyc, Bruno Schulz.
Pittore, scrittore, figura centrale del Novecento. Una vita troppo breve, un talento, ancora oggi, sconosciuto ai più. "Ogni giorno la grande estate trapassava da parte a parte il buio appartamento al primo piano dell'edificio che dava sulla piazza del mercato: silenzio di sprazzi d'aria tremolanti, rettangoli di luce immersi in un loro sogno rovente sul pavimento; una melodia d'organo di Barberia strappata alla più profonda vena dorata del giorno; due, tre battute di un ritornello, suonato chissà dove su un pianoforte sempre ripetute, svanenti nel sole sui marciapiedi bianchi, perdute nel fuoco delle profondità del giorno. Finite le pulizie, Adela faceva ombra nelle stanze, abbassando le tende di tela. I colori calavano allora di un'ottava, la stanza si riempiva d'ombra, quasi fosse immersa nella luce di profondità marine, riflessa ancor più nebulosamente negli specchi verdi, e tutto l'ardore del giorno respirava sulle tende, appena ondeggianti nei sogni dell'ora meridiana"
Le botteghe color cannella •°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°•°• #brunoshulz #einaudi #orecchioacerbo #nadiaterranova #ilovebooks #bookstagram #bookish #books #amoleggere #libridaleggere #librisulibri #bookrepost #booklover #iloveread #letteraturaebraica #alldayreading #bookworm

"Un lettore vero è tutt’altro che onnivoro, perché leggere significa scegliere, giudicare, scartare e trovare la propria angolazione da cui osservare e raccontare il mondo – formarsi un’opinione aperta e manchevole, soggetta a mutamenti, esposta al dubbio, ma comunque portatrice di una consapevolezza che ha il diritto, anzi il dovere, di influenzare i successivi percorsi di lettura."
Consiglio questo articolo scritto da Nadia Terranova su @internazionale. Ecco il link ⤵
https://www.internazionale.it/weekend/2015/04/19/leggere-significa-scegliere-giudicare-scartare
.
.
.
#libro #libri #book #books #2017 #instabook #bookstagram #ioleggo #leggere #librogram #leggerechepassione #iread #reading #lettori #lettore #reader #readers #amoleggere #lecosecheleggo #internazionale #nadiaterranova #inestateleggo

Stanchezza infinita, ma con questo telo mare in regalo e altri libri in saccoccia tutto sembra un po' più leggero (anche se la mia libreria non può dire altrettanto).
#book #books #libri #einaudieditore #telomareeinaudi #einauditascabili #ibs #gliannialcontrario #ilmuseodellinnocenza #orhanpamuk #nadiaterranova #library #literate #literature #reads #goodreads #libridaleggere #bookworm #bookshelf #bookgram #booklovers #like #like #instalike #bestoftheday

Nadia Terranova, Ofra Amit "Brunas. Berniukas, kuris išmoko skristi". Mažoji raidė|2015. Esu labai jautri trėmimo, Holokausto temoms. Pirmą kartą mačiau ir skaičiau tokią knygą vaikams. Tai tikra istorija apie lenkų rašytoją Bruną Šulcą, jo vaikystę, gyvenimą prasidėjus karui ir paslaptingą tėvo dingimą, jo ilgesį. Knyga vaikų nešokiruoja, jie nežino to tragiško laikotarpio. Mane Bruno mirtis šokiravo (vaikų visai ne), tiesiog nesitikėjau, kad taip bus parašyta. Ir taip užgniaužė gerklę. Skaitydama turėjau paaiškinti, kas yra žydai, getas, naciai. Nebuvo lengva. Nenorėjau išgąsdinti, nes tą istorijos tarpsnį jos vis tiek sužinos. Labai gerai, kad tokia knyga yra. Ir iliustracijos nuostabios. Ir teksto išdėstymas. Knygos gale surašyta ir trumpa jo biografija. Man be galo įdomu buvo, kaip turint va tokią medžiagą, tikrą istoriją, autorė perteikė ją vaikams, kad nebūtų banali, kad nešokiruotų, bet supažindintų. Nes užmiršti to negalima. #book #kidsbook #ilbambinocheimparoavolare #nadiaterranova #ofraamit #kidlit #holocaust #jewish #knyga #knygavaikams #skaitytigera #skaitomevaikams #vaikuliteratura #holokaustas #kidsbookstagram #bookstagram

Su Robinson della Repubblica d'oggi, tra i consigli di letture estive per ragazzi di Nadia Terranova, trovate anche ABIGAIL di Magda Szabó. "Se Katherine, la protagonista di Per sempre, ricorda Jane Eyre perché come lei non rinuncia a vivere fino in fondo la propria sensualità, un altro romanzo da poco tornato in libreria, per altri versi, è imparentato con il capolavoro di Charlotte Brontë. Si tratta di Abigail, l’unico libro per ragazzi della scrittrice ungherese Magda Szabó, pubblicato dall’Anfora nella nuova traduzione di Vera Gheno, con una nota dell’autrice. Georgina, detta Gina, ha quindici anni ed è costretta dalla Storia a chiudersi in collegio: siamo nell’autunno del 1943, l’istitutrice francese viene rimpatriata perché il suo paese è in guerra sul fronte opposto, e il padre di Gina, un generale rimasto vedovo, non trova altra soluzione che mandare la figlia a studiare dentro una torre d’avorio dalle regole rigidissime e dall’isolamento assoluto.
Nonostante si tratti di un libro meno conosciuto di altri dall’ambientazione simile, ha tutti gli ingredienti del classico di formazione, insieme alla scrittura magnifica della Szabó, nota al pubblico adulto per romanzi come La porta o La ballata di Iza." #magdaszabo
#abigail
#nadiaterranova
#veragheno
#robinson
#larepubblica
#edizionianfora #libridaleggere #libribelli

Su Robinson della Repubblica d'oggi, tra i consigli di letture estive per ragazzi di Nadia Terranova, trovate anche ABIGAIL di Magda Szabó. "Se Katherine, la protagonista di Per sempre, ricorda Jane Eyre perché come lei non rinuncia a vivere fino in fondo la propria sensualità, un altro romanzo da poco tornato in libreria, per altri versi, è imparentato con il capolavoro di Charlotte Brontë. Si tratta di Abigail, l’unico libro per ragazzi della scrittrice ungherese Magda Szabó, pubblicato dall’Anfora nella nuova traduzione di Vera Gheno, con una nota dell’autrice. Georgina, detta Gina, ha quindici anni ed è costretta dalla Storia a chiudersi in collegio: siamo nell’autunno del 1943, l’istitutrice francese viene rimpatriata perché il suo paese è in guerra sul fronte opposto, e il padre di Gina, un generale rimasto vedovo, non trova altra soluzione che mandare la figlia a studiare dentro una torre d’avorio dalle regole rigidissime e dall’isolamento assoluto.
Nonostante si tratti di un libro meno conosciuto di altri dall’ambientazione simile, ha tutti gli ingredienti del classico di formazione, insieme alla scrittura magnifica della Szabó, nota al pubblico adulto per romanzi come La porta o La ballata di Iza." #magdaszabo
#abigail
#nadiaterranova
#veragheno
#robinson
#larepubblica
#edizionianfora #libridaleggere #libribelli

Repost from @istranzu: "Nei giorni che avrai ti ritroverai due anni dopo sempre quella faccia... #FrancescoGuccini al #gavoifest nel 2015, qui in una Lodine gremita. In compagnia di #LorianoMacchiavelli intervistati da #NadiaTerranova" #Memories
.
Raccontaci Gavoi e il Festival dal tuo punto di vista utilizzando l'hashtag #GavoiFest. I migliori scatti verranno condivisi sui nostri canali social

Nei giorni che avrai ti ritroverai 
due anni dopo sempre quella faccia... #FrancescoGuccini al #gavoifest nel 2015, qui in una Lodine gremita.
In compagnia di #LorianoMacchiavelli intervistati da #NadiaTerranova

Cosa si fa in spiaggia? Ovvio! Si legge. Oggi siamo usciti su @larepubblica e le nostre volontarie Erica, Rossella, Matilde, Allegra e Chiara si godono la lettura.
E voi? Ci avete letti?💪❤ #maredilibri #mdl2017 #mare #libri #lettura #spiaggia #larepubblica #intervista #giornale #pagine #volontari #beach #bookslover #books #book #libro #letteratura #ragazzi #risposte #orgoglio #read #reading #passione #nadiaterranova

"Da loro imparavo il femminismo, quel modo di stare al mondo per cui hai il dovere, non solo il diritto, di rispettare la tua ostinazione a essere chi vuoi."
Sono state le nonne di Nadia Terranova a insegnarle il femminismo.
Ce lo racconta sul blog, link in bio! 👆🏻 #generazionez #feminism #feminist #nadiaterranova

31 maggio, ore 16.00, Sala Liszt, Accademia d'Ungheria in Roma
Dialoghi sull'identità femminile in occasione del centenario della nascita della scrittrice ungherese Magda Szabó.

Siete invitati alla Tavola rotonda "Identità, spazi e strategie femminili nella letteratura contemporanea". Con la partecipazione di Dacia Maraini, Antonella Cilento, Nadia Terranova, Simonetta Sciandivasci, Dagmar Reichardt, Juhász Anna, Kemény Zsófi, Ugron Zsolna e Mónika Szilágyi.

Durante l'evento la vendita in loco dei libri delle partecipanti sarà curata dalla Libreria Minerva.

Dopo la Tavola rotonda, dalle 20.00 potete assistere al concerto di Luca Kézdy, violinista jazz: improvvisazioni ispirate ai brani dei romanzi di Magda Szabó.

Ingresso gratuito.

Vi aspettiamo numerosi! #magdaszabo #daciamaraini #antonellacilento #nadiaterranova #simonettasciandivasci #edizionianfora #perelisa #ilmomento #accademiadungheria #instabook #bookworm #libribelli

Most Popular Instagram Hashtags