#manolotr

MOST RECENT

Le virgolette alte possono contrassegnare un uso allusivo o ironico di una parola o espressione.
Es. “rimorchiare” (= avvicinare con successo una ragazza [nel caso della vignetta]). GRAMMODI È SU FACEBOOK LINK NELLA BIO.

Benedicevo o benedivo?
I composti del verbo ‘dire’ (benedire, maledire, contraddire...) seguono la coniugazione del verbo base. Quindi: benedicevo, maledicevo, contraddicevo...
GRAMMO È SU FACEBOOK LINK NELLA BIO.

Da quando te ne sei andata guardo sempre la tivù, anche perché il mio programma preferito non c’è più.
Da quando te ne sei andata ho smesso di mangiare la carne,
anche perché ho perso l’appetito.
Da quando te ne sei andata ascolto la musica sul telefono, anche perché non c’è più nessuno che canti in macchina per me.
Da quando te ne sei andata vado sempre al mare, anche perché i tuoi occhi non ci sono più.
Da quando te ne sei andata credo nel Paradiso,
anche perché le tue braccia non ci sono più.
Continua...

L’aggettivo concorda sempre in genere e in numero con il nome a cui si riferisce. Mica possiamo scrivere “un cane bianchi”. - Se i nomi sono tutti maschili o tutti femminili: “un cane e un gatto bianchi”, “una pera e una mela mature”.
- Se i nomi sono di diverso genere, l’aggettivo va al plurale maschile: “un cane e una cagna bianchi”; ma se l’ultimo nome della serie è femminile, l’aggettivo può andare anche al femminile plurale: “un cane e una cagna bianche”. Grammodi è su Facebook link nella Bio.

Ora dico soltanto: bene, grazie.

Buongiorno o buon giorno? Entrambe le forme sono accettate. Buongiorno o buonanotte vanno scritte sempre unite quando hanno valore sostantivale.
- buonanotte ai suonatori.
- Il buongiorno si vede dal mattino.

Gli avverbi derivati sono quelli che hanno origine da un’altra parola, trasformata attraverso l’aggiunta di un suffisso -mente, -oni: allegro > allegramente, ciondolare > ciondoloni.
Grammodi è su Facebook, link nella bio.

Anch’io.

L'articolo indeterminativo introduce il nome cui si riferisce lasciandolo su un piano di genericità e di indeterminatezza.

L'articolo determinativo si premette a un nome per segnalare che indica una persona o una cosa ben precisa, distinta da tutte le altre.
(Grammodi è su Facebook, link nella bio).

Il congiuntivo è usato di norma in dipendenza di verbi che esprimono dubbio, incertezza, desiderio, augurio, speranza e timore, cioè a verbi che rimandano sempre alla valutazione soggettiva di chi parla: speri che non ti uccidano?
GRAMMODI È SU FACEBOOK. LINK NELLA BIO.

IL PRESENTE PER IL FUTURO

È un fatto che si verificherà sicuramente nel futuro: io parto domani. Il compito di proiettare nel futuro l’azione è affidato all’avverbio che accompagna il verbo (domani, subito, ecc.). ___GRAMMODI È SU FACEBOOK. LINK IN BIO___ #buongiorno #grammatica #manolotrinci #manolotr #mercoledì #italiano #libro #libri

“Io e te, io e te
Come nelle favole” (@vascorossi)
“Io e te tre metri sopra il cielo” (@iosonomoccia)

Io e te è l’eccezione, per il resto diamoci sempre del tu.
Scriveremo: io e te o tu ed io.
Anche no: te che dici? Vedi te, sei stato te, vai te...
___GRAMMODI È SU FACEBOOK. LINK IN BIO___ #grammatica #grammodi #buongiorno #mattino #Manolotr #Manolotrinci #lunedì #Roma #libro #libri

Nel significato di “essere spettatori di”, “osservare”, bisogna dire e scrivere ‘assistere a qualcosa’. (Valeria Della Valle - Giuseppe Patota)
___GRAMMODI È SU FACEBOOK. LINK IN BIO___ #grammatica #grammodi #manolotrinci #manolotr #libri #libro #italiano #domenica #lingua

I puntini di sospensione si usano anche per indicare l’omissione di un passo. Per evitare equivoci, i puntini vengono per lo più messi tra parentesi tonde o quadre: (...) oppure [...].
___GRAMMODI È SU FACEBOOK. LINK IN BIO___ #buongiorno #mattino #grammatica #grammodi #amore #italiano #manolotr #manolotrinci #sabato

Most Popular Instagram Hashtags