#caregiver

MOST RECENT

It's World Gratitude Day! Be grateful for the little things in life. They make all the difference.

#gratitude #worldgratitudeday #grateful #eldercare #seniorcare #rn #lpn #cna #chha #hha #nurse #nursing #nurses #caregiving #caregiver #nursinghome #nursingfacility

A person with #dementia can perform simple, single instructed tasks. As a #caregiver, one must encourage them to perform such tasks on a day-to-day basis with your assistance if required.
Please note: Do not leave the person with Dementia alone especially for a long period.

#dementiacare #dementiacaregiver #dementiaactivities #activitiesfordementia #dementiaawareness #dementiacarematters #worldalzheimersday #alzheimersawareness #dementiaawareness #walk #talk #music #sing #bake #crosswordpuzzle #cardgames #activities #paint #dailychores #gardening #caregivertips #caregiverawareness

In honor of World Alzheimer’s Day, I’m sharing this video of my mom. It’s not easy for me to share things like this, but I feel that it would be irresponsible of me to only share the positive, happy, or optimistic side of Alzheimer’s. This video right here...this is Alzheimer’s. This is what I mean when I say that my mom can no longer have a conversation. This is what I mean when I say that she can still talk, but nothing she says makes any sense. This is why I share my story. This is why I fight so hard. And I will continue doing so until the day comes when no one will ever have to watch their loved one suffer from this horrific disease again. 💜
.
#lifeloveandalzheimers #alzheimers #alzheimersawareness #dementia #dementiaawareness #alzsucks #endalz #kickalzintheballz #ihatealzheimers #caregiver #caregiving #lovemymom #worldalzheimersday

#truth. “But he said to me, "My grace is sufficient for you, for my power is made perfect in weakness." Therefore I will boast all the more gladly about my weaknesses, so that Christ's power may rest on me.”
Many people ask how I have been able to handle all that our family has gone through the past few years .... THIS! #stroke #caregiver #caremanager #ftdementia #alzsucks #endalzks

Today is a rainy day which meeeans: tea and gaming. 🎮💕
.
(Ears are by @littlefairyears)

Today is World Alzheimer’s Awareness Day. 2 out of 3 people still feel there is not enough awareness and understanding of Alzheimer’s.

Get to know Katie! Welcome to the team! #homeinstead #caregiver #halifax

Do you ever just wake up with the need to be fucked so hard you can’t even think? Cause, mood.


#ddlb #ddlg #mdlb #mdlg #cgl #daddydomlittleboy #daddydomlittleboy #mommydomlittleboy #mommydomlittlegirl #caregiverlittle #daddy #mommy #caregiver #little #babyboy #nsfw

It’s Friday...
Get Social! Get Healthy! Join patientlogix today!
#connect #join #share

Is the burning crotch feeling uncomfortable or somewhat pleasant? 🧚🏼‍♀️🤨🧜🏼‍♀️😂

When people come together to help and unite, then anything is possible!
We can never understand how much we need support until we are faced with difficult times. At Jenny Karezi Foundation in Athens, these difficult times are made a little easier by the dedicated team of experts, working together as one to ensure the lives of terminally ill patients are not without dignity or comfort. Every small donation counts. Please spare some time to take a look at our Facebook page, and should you wish, make a donation. Thank you.
Donate here @PayPal: info@jkf.gr
#charity #donate #care #caregiver #believe #youcan #teamwork #charitywork #athens #fundraising #helpandsupport #medicine #life #tzenikarezi

#Repost @settimanadelcervello (@get_repost)
・・・
Giornata Mondiale Alzheimer 🧠

Dal momento che le notizie sono tante e che la #ricerca ci consente di avere aggiornamenti continui, in occasione della XXV giornata mondiale dell'#Alzheimer abbiamo deciso di fare il punto della situazione, riassumendo le conoscenze attuali sulla #malattia, con uno sguardo rivolto verso le prospettive future. ➡️ Cos'è la malattia di Alzheimer?
È una malattia neurodegenerativa che si sviluppa con esordio insidioso e ha decorso cronico e progressivo. Si tratta della forma più comune di demenza. ➡️ Quali sono i sintomi?
- sintomi cognitivi (ad esempio difficoltà di #memoria e di linguaggio e disorientamento);
- sintomi funzionali (difficoltà nello svolgere le attività della vita quotidiana);
- sintomi comportamentali e psicologici (come apatia e #ansia). ➡️ Cosa succede nel #cervello?
- accumulo di beta-amiloide;
- presenza di grovigli neurofibrillari all'interno dei neuroni;
- atrofia neuronale, cioè perdita di neuroni. ➡️ Dove viene effettuata la #diagnosi?
In tutta Italia sono presenti Centri per i Disturbi Cognitivi e Demenze (#CDCD) deputati alla valutazione, alla diagnosi e al trattamento dei disturbi cognitivi e della #demenza grazie al lavoro di #équipe multidisciplinari. È possibile consultare l'elenco dei Centri in ogni regione sul sito dell'Osservatorio Demenze (link nel primo commento 👇). ➡️ L’Alzheimer si eredita?
Solo il 5% circa dei casi è a forma familiare. Il restante 95% dei casi si presenta in forma sporadica. 📊 ➡️ È possibile guarire?
Attualmente no, ma possono essere messi in atto:
✅ interventi di tipo farmacologico che rallentano i sintomi cognitivi (ma hanno una modesta efficacia) e che aiutano a gestire i sintomo comportamentali e psicologici;
✅ interventi non farmacologici (come la #stimolazionecognitiva e la #psicoeducazione rivolta ai familiari), che hanno il fondamentale scopo di migliorare la gestione dei sintomi e la qualità della vita dei malati e dei #caregiver. ➡️ È possibile fare #prevenzione?
Diversi fattori di rischio entrano in gioco nell'insorgenza dell'Alzheimer. Alcuni di questi sono modificabili ed è quindi possibile agire su di essi per rita

Los cuidadores no profesionales, regularmente familiares, tienen la dura tarea, tanto física como mental, de mantener en las mejores condiciones posibles a los enfermos de Alzheimer. La enfermedad también los afecta a ellos, que necesitan cuidarse a fin de evitar enfermarse. A continuación algunas recomendaciones para “cuidar al cuidador”: ———————————————————————— 1. Solicita Ayuda: Delega responsabilidades y trabajos a otros miembros de la familia o a personas entrenadas en cuidado de estos pacientes. Descargar el cuidado a una sola persona puede ser agobiante y altamente estresante. - 2. Apóyate en el médico: Aclara tus dudas sobre los cambios que vayas viendo en tu familiar, si algo es nuevo o cambia de manera repentina consulta con tu médico si es un cambio esperable o no para la etapa que está viviendo tu familiar.
- 3. Cuídate!: Haz actividad física, aliméntate bien y trata de tener una actividad fuera de ser cuidador (para esto apóyate en otros familiares o cuidadores externos). - 4. Haz rutinas y horarios: Esto no sólo te ayudará a ti, también a la persona que cuidas. Planifica los días y trata de apegarte en lo posible al cronograma diseñado. - 5. No te aísles de tu círculo social: Mantén contacto con amigos, trata de asistir a tu iglesia, permite que te visiten!
-6. No te avergüences ni te enojes con la persona que cuidas: recuerda que está enfermo, que se angustia por no encontrar las palabras o por no saber qué hacer. Háblale con amor y escucha lo que diga aunque lo repita todo el día. No lo hagas sentir mal por preguntar o por no hacer las cosas bien. -7. Márcate objetivos reales y factibles a corto plazo en las tareas de los cuidados del enfermo. No mantener expectativas irreales: “El enfermo no va a empeorar más de lo que está”. Ni tampoco ideas omnipotentes sobre uno mismo: “Voy a solucionar todos los problemas yo sólo”. Si tienes a alguien en esta situación dale las gracias por el trabajo que hace, recuérdale que lo está haciendo bien y ofrécele ayuda.
—————————————————————— #worldalzheimersday #caregiver #cuidador #cuidadoalcuidador #díamundialalzheimer

Giornata Mondiale Alzheimer 🧠

Dal momento che le notizie sono tante e che la #ricerca ci consente di avere aggiornamenti continui, in occasione della XXV giornata mondiale dell'#Alzheimer abbiamo deciso di fare il punto della situazione, riassumendo le conoscenze attuali sulla #malattia, con uno sguardo rivolto verso le prospettive future. ➡️ Cos'è la malattia di Alzheimer?
È una malattia neurodegenerativa che si sviluppa con esordio insidioso e ha decorso cronico e progressivo. Si tratta della forma più comune di demenza. ➡️ Quali sono i sintomi?
- sintomi cognitivi (ad esempio difficoltà di #memoria e di linguaggio e disorientamento);
- sintomi funzionali (difficoltà nello svolgere le attività della vita quotidiana);
- sintomi comportamentali e psicologici (come apatia e #ansia). ➡️ Cosa succede nel #cervello?
- accumulo di beta-amiloide;
- presenza di grovigli neurofibrillari all'interno dei neuroni;
- atrofia neuronale, cioè perdita di neuroni. ➡️ Dove viene effettuata la #diagnosi?
In tutta Italia sono presenti Centri per i Disturbi Cognitivi e Demenze (#CDCD) deputati alla valutazione, alla diagnosi e al trattamento dei disturbi cognitivi e della #demenza grazie al lavoro di #équipe multidisciplinari. È possibile consultare l'elenco dei Centri in ogni regione sul sito dell'Osservatorio Demenze (link nel primo commento 👇). ➡️ L’Alzheimer si eredita?
Solo il 5% circa dei casi è a forma familiare. Il restante 95% dei casi si presenta in forma sporadica. 📊 ➡️ È possibile guarire?
Attualmente no, ma possono essere messi in atto:
✅ interventi di tipo farmacologico che rallentano i sintomi cognitivi (ma hanno una modesta efficacia) e che aiutano a gestire i sintomo comportamentali e psicologici;
✅ interventi non farmacologici (come la #stimolazionecognitiva e la #psicoeducazione rivolta ai familiari), che hanno il fondamentale scopo di migliorare la gestione dei sintomi e la qualità della vita dei malati e dei #caregiver. ➡️ È possibile fare #prevenzione?
Diversi fattori di rischio entrano in gioco nell'insorgenza dell'Alzheimer. Alcuni di questi sono modificabili ed è quindi possibile agire su di essi per ritardare l’insorgenza (➡️continua su fb!)

Most Popular Instagram Hashtags