#abbandono

MOST RECENT

Repost from @stefano.958 @TopRankRepost #TopRankRepost CIVILISSIMA??? Regrann from @adottami.pertuttalavita - Sono i cani più torturati del mondo. Nessun’altra razza subisce da decenni vessazioni più atroci. Fin dalla nascita, obbligati a dormire in buche scavate nel terreno nutrendosi di pane e acqua. Per tutta la vita, addestrati a correre a perdifiato nei modi più duri, legati dietro ad una macchina in corsa o sui tapis roulant. Fino alla loro morte, che nella maggior parte dei casi gli viene inflitta nei modi più raccapriccianti: impiccati ad alberi e cespugli isolati, affogati con una pietra al collo nei pozzi di campagna, abbandonati per strada con le zampe spezzate per impedirne il ritorno, bruciati vivi.
Li chiamano "figli del vento" i galgos di Spagna, della civilissima Spagna ad un passo da noi. Animali da reddito e non da affezione, sono considerati. Reddito legato alle corse (la più famosa è la Copa del Rey, è arrivata alla sua 78°edizione), reddito da caccia. Questa è la loro colpa. Così in un paese dove nelle case vivono cuccioli di qualsiasi razza, amati e vezzeggiati come principini, nelle campagne del sud - Estremadura, Andalusia, Castilla - La Mancha, Castilla - Leon, Madrid - i galgos sono disprezzati come il più infimo degli oggetti e massacrati come indesiderati non appena non servono più o appena ci si rende conto che non serviranno mai, perché inadatti alla caccia o alla corsa.

HANIA IN ADOZIONE
Progettoanimalistaperlavita2@gmail.com
#adozione #cane #cucciolo #abbandono #canile #associazione #cuccioli #adottami #adozioni #pertuttalavita #cercacasa

Dietro vecchie finestre,
antichi ricordi,
riposano dimenticati.
Sognano giochi e risate,
che il tempo non riporterà.
C. M.

Regrann from @adottami.pertuttalavita - Sono i cani più torturati del mondo. Nessun’altra razza subisce da decenni vessazioni più atroci. Fin dalla nascita, obbligati a dormire in buche scavate nel terreno nutrendosi di pane e acqua. Per tutta la vita, addestrati a correre a perdifiato nei modi più duri, legati dietro ad una macchina in corsa o sui tapis roulant. Fino alla loro morte, che nella maggior parte dei casi gli viene inflitta nei modi più raccapriccianti: impiccati ad alberi e cespugli isolati, affogati con una pietra al collo nei pozzi di campagna, abbandonati per strada con le zampe spezzate per impedirne il ritorno, bruciati vivi.
Li chiamano "figli del vento" i galgos di Spagna, della civilissima Spagna ad un passo da noi. Animali da reddito e non da affezione, sono considerati. Reddito legato alle corse (la più famosa è la Copa del Rey, è arrivata alla sua 78°edizione), reddito da caccia. Questa è la loro colpa. Così in un paese dove nelle case vivono cuccioli di qualsiasi razza, amati e vezzeggiati come principini, nelle campagne del sud - Estremadura, Andalusia, Castilla - La Mancha, Castilla - Leon, Madrid - i galgos sono disprezzati come il più infimo degli oggetti e massacrati come indesiderati non appena non servono più o appena ci si rende conto che non serviranno mai, perché inadatti alla caccia o alla corsa.

HANIA IN ADOZIONE
Progettoanimalistaperlavita2@gmail.com
#adozione #cane #cucciolo #abbandono #canile #associazione #cuccioli #adottami #adozioni #pertuttalavita #cercacasa - #regrann

#Repost @adottami.pertuttalavita (@get_repost)
・・・
Sono i cani più torturati del mondo. Nessun’altra razza subisce da decenni vessazioni più atroci. Fin dalla nascita, obbligati a dormire in buche scavate nel terreno nutrendosi di pane e acqua. Per tutta la vita, addestrati a correre a perdifiato nei modi più duri, legati dietro ad una macchina in corsa o sui tapis roulant. Fino alla loro morte, che nella maggior parte dei casi gli viene inflitta nei modi più raccapriccianti: impiccati ad alberi e cespugli isolati, affogati con una pietra al collo nei pozzi di campagna, abbandonati per strada con le zampe spezzate per impedirne il ritorno, bruciati vivi.
Li chiamano "figli del vento" i galgos di Spagna, della civilissima Spagna ad un passo da noi. Animali da reddito e non da affezione, sono considerati. Reddito legato alle corse (la più famosa è la Copa del Rey, è arrivata alla sua 78°edizione), reddito da caccia. Questa è la loro colpa. Così in un paese dove nelle case vivono cuccioli di qualsiasi razza, amati e vezzeggiati come principini, nelle campagne del sud - Estremadura, Andalusia, Castilla - La Mancha, Castilla - Leon, Madrid - i galgos sono disprezzati come il più infimo degli oggetti e massacrati come indesiderati non appena non servono più o appena ci si rende conto che non serviranno mai, perché inadatti alla caccia o alla corsa.

HANIA IN ADOZIONE
Progettoanimalistaperlavita2@gmail.com
#adozione #cane #cucciolo #abbandono #canile #associazione #cuccioli #adottami #adozioni #pertuttalavita #cercacasa

CIVILISSIMA??? Regrann from @adottami.pertuttalavita - Sono i cani più torturati del mondo. Nessun’altra razza subisce da decenni vessazioni più atroci. Fin dalla nascita, obbligati a dormire in buche scavate nel terreno nutrendosi di pane e acqua. Per tutta la vita, addestrati a correre a perdifiato nei modi più duri, legati dietro ad una macchina in corsa o sui tapis roulant. Fino alla loro morte, che nella maggior parte dei casi gli viene inflitta nei modi più raccapriccianti: impiccati ad alberi e cespugli isolati, affogati con una pietra al collo nei pozzi di campagna, abbandonati per strada con le zampe spezzate per impedirne il ritorno, bruciati vivi.
Li chiamano "figli del vento" i galgos di Spagna, della civilissima Spagna ad un passo da noi. Animali da reddito e non da affezione, sono considerati. Reddito legato alle corse (la più famosa è la Copa del Rey, è arrivata alla sua 78°edizione), reddito da caccia. Questa è la loro colpa. Così in un paese dove nelle case vivono cuccioli di qualsiasi razza, amati e vezzeggiati come principini, nelle campagne del sud - Estremadura, Andalusia, Castilla - La Mancha, Castilla - Leon, Madrid - i galgos sono disprezzati come il più infimo degli oggetti e massacrati come indesiderati non appena non servono più o appena ci si rende conto che non serviranno mai, perché inadatti alla caccia o alla corsa.

HANIA IN ADOZIONE
Progettoanimalistaperlavita2@gmail.com
#adozione #cane #cucciolo #abbandono #canile #associazione #cuccioli #adottami #adozioni #pertuttalavita #cercacasa

Sono i cani più torturati del mondo. Nessun’altra razza subisce da decenni vessazioni più atroci. Fin dalla nascita, obbligati a dormire in buche scavate nel terreno nutrendosi di pane e acqua. Per tutta la vita, addestrati a correre a perdifiato nei modi più duri, legati dietro ad una macchina in corsa o sui tapis roulant. Fino alla loro morte, che nella maggior parte dei casi gli viene inflitta nei modi più raccapriccianti: impiccati ad alberi e cespugli isolati, affogati con una pietra al collo nei pozzi di campagna, abbandonati per strada con le zampe spezzate per impedirne il ritorno, bruciati vivi.
Li chiamano "figli del vento" i galgos di Spagna, della civilissima Spagna ad un passo da noi. Animali da reddito e non da affezione, sono considerati. Reddito legato alle corse (la più famosa è la Copa del Rey, è arrivata alla sua 78°edizione), reddito da caccia. Questa è la loro colpa. Così in un paese dove nelle case vivono cuccioli di qualsiasi razza, amati e vezzeggiati come principini, nelle campagne del sud - Estremadura, Andalusia, Castilla - La Mancha, Castilla - Leon, Madrid - i galgos sono disprezzati come il più infimo degli oggetti e massacrati come indesiderati non appena non servono più o appena ci si rende conto che non serviranno mai, perché inadatti alla caccia o alla corsa.

HANIA IN ADOZIONE
Progettoanimalistaperlavita2@gmail.com
#adozione #cane #cucciolo #abbandono #canile #associazione #cuccioli #adottami #adozioni #pertuttalavita #cercacasa

Most Popular Instagram Hashtags