maghweb maghweb

63 posts   132 followers   150 followings

Maghweb 

"Ruspe nel campo nomadi. Un altro passo avanti per ristabilire la legalità". Questo è quanto dichiarato giorni fa dalla senatrice leghista Stefania Pucciarelli, proprio questa mattina eletta presidente della Commissione per i Diritti Umani del Senato. Saremmo felici di farle recapitare l'articolo 7 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che racconta un'altra storia rispetto alla "soluzione" che ha in mente la senatrice.
Ci vediamo il 14 dicembre allo Stato Brado con Human Rights / Right Humans - Ridiamo colore ai nostri diritti

Il 10 dicembre 1948 la #Dichiarazioneuniversaledeidirittidelluomo e del cittadino compirà 70 anni: si tratta un appello mondiale alla libertà e alla giustizia per tutti i popoli e tutte le nazioni, oltre ad essere il documento più tradotto al mondo. Proprio in un periodo in cui la banalità del pensiero corto sta oscurando decenni di conquiste sotto il profilo dell’uguaglianza e del diritto alla dignità d’ogni uomo abbiamo pensato di tornare a parlare di Diritti e di farlo coinvolgendo tutti, grandi e bambini. E vogliamo farlo attraverso la bellezza: insieme ad @h.r.y.o abbiamo chiesto a @monica_dengo di "ridare colore" a parole forse dimenticate che parlano di #uguaglianza e #libertà.

Dal Mediterraneo alla Manica: quali resistenze contro le nuove frontiere?

In occasione dell’imminente lancio dell’ultimo report di Global Justice Now, giovedì 25 ottobre, alle ore 18.30, presso il Circolo Stato Brado, discutiamo di alternative alla chiusura delle frontiere e ci interroghiamo su quali azioni a livello locale, nazionale o internazionale possano contribuire a sovvertire la retorica e le politiche anti-migratorie.

Il report in corso di pubblicazione “The Case for Global Free Movement” si interroga, sia da un punto di vista teorico che pratico, sulla possibilità di un mondo dalle frontiere aperte. Il documento propone una visione radicale in risposta alla crescente chiusura nazional-populista a livello internazionale, considerando le difficoltà pratiche e politiche di un sistema dai confini aperti ed esplorando approcci storici e contemporanei alla libertà di movimento.

In questo momento storico di crescita del populismo a livello globale è più che mai importante parlare di libertà di movimento: come contrastare l’ondata anti-migratoria? Come creare sinergie e collaborazioni che possano portare ad un cambiamento della situazione attuale? Proveremo a rispondere a questi interrogativi partendo dalle storie e dalle esperienze di "resistenza" sociale in due Paesi che hanno una grossa responsabilità storica, politica e geografica nella risposta alla crisi migratoria degli ultimi anni: Regno Unito e Italia.

Interverranno:
Oriana Lauria: Global Justice Now (UK)
Alessandra Sciurba: Cledu / Mediterranea Saving Humans
Sergio Cipolla: Ciss - Cooperazione Internazionale Sud Sud
Richard Braude: ARCI Porco Rosso / Plan C (UK)
Kamal El-Karkouri: ARCI Porco Rosso/ Oxfam Italia (OpenEurope)

@globaljusticenow @circolostatobrado
#humanrights #openborders #noborders #freedomofmovement

Altro festival altra corsa! Dal @festivalsabir al @ballarobuskers cambia qualche pedina ma mai la potenza da locomotiva di #Maghweb

Da qualche giorno 28 giovani provenienti da Italia, Slovenia, Croazia e Lettonia si stanno confrontando, attraverso metodi di educazione non formale, sul tema degli stereotipi di genere nei mass media.

Lo scambio giovanile #SleepingBeauty, finanziato dal programma Erasmus+, è partito proprio da questi interrogativi: che tipo di ripercussioni può avere una rappresentazione distorta e stereotipata della donna, come si può combattere e sradicare una comunicazione che diffonde stereotipi nei media?

I partecipanti stanno partecipando ad attività non formali, workshop e laboratori che permetteranno loro di condividere esperienze e buone pratiche sui temi della parità e degli stereotipi di genere

#Erasmuslife #youthprogram @agenzianazionalegiovani

Foto ricordo finale del @festivalsabir: Letizia Battaglia immortala il team #Maghweb
@festivalsabir

Un evento grande come il @festivalsabir richiede un team grande come il nostro. Oggi quasi al completo

Alcuni scatti del concerto "Oltre il Muro - Un live a cielo aperto" che venerdì sera ha riempito la piazza del @circolostatobrado di gente attenta e silenziosa per godersi un concerto sulle note di The Wall. In tanti ci avete chiesto di conoscere le letture scelte per il reading. Eccole: "Il murato" di G. Caproni,
Un estratto da "Fine dell'infanzia" di E. Montale
"Supplica a mia madre" di P. Pasolini
"L'armata della fame sta marciando" di N. Hikmet
"Il vampiro" di C. Baudelaire
"Pensa agli altri" di M. Darwish, "Il gusto del nulla" di C. Baudelaire
"Odio gli indifferenti" di A. Gramsci

Ancora una volta, si può travestire una lotta in una festa? Per noi la risposta è sì! Una sfilata di colori contro il pensiero unico
@palermopride

Pochi minuti fa abbiamo incontrato Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo per parlare di #SabirFestival - Festival diffuso delle culture mediterranee che si terrà a Palermo dall'11 al 14 ottobre prossimi. Ora rapido cambio e tuffo (nulla di figurato) nella Parata del #PalermoPride

Questo è il confine che oggi abbiamo valicato per entrare all’interno di una struttura di massima sicurezza, armati di nient’altro che della nostra voglia di parlare, o meglio, di ascoltare.

Dentro/fuori, giusto/sbagliato, sono le dicotomie che abbiamo provato a demolire dialogando con le donne dell’Istituto penitenziario Pagliarelli di Palermo, impegnate nel laboratorio teatrale di @oltremura_lab per portare in scena lo spettacolo "In stato di grazia" ➡️ Potete sostenere la campagna di crowdfunding bit.ly/TeatroinCarcere

Un’esperienza che senza dubbio ha cambiato la nostra capacità di saper sospendere il giudizio e che presto proveremo a raccontarvi.

La comunicazione e i registri linguistici attuali sviliscono il genere femminile, alimentando pregiudizi di genere e attuando una violenta oggettivazione della donna. Che tipo di ripercussioni può avere una rappresentazione distorta e stereotipata della donna, come si può combattere e sradicare una comunicazione che diffonde stereotipi nei media? A partire da questi interrogativi si svilupperà a #Palermo #Sleepingbeauty, uno scambio giovanile finanziato dal programma #Erasmus+ e coordinato da #Maghweb, in partnership con le associazioni Espanse of Gender and Media Culture “Common Zone” [K-Zona] (Croazia), PiNA (Slovenia) e DONUM ANIMUS (Latvia). IL PROGETTO 
Il progetto avrà luogo a Palermo dal 16 al 24 ottobre 2018e coinvolgerà 28 giovani, provenienti da Italia, Slovenia, Croazia e Lettonia, che si confronteranno sul tema degli stereotipi di genere nei mass media. In particolare, il progetto è volto a: -promuovere i principi di parità di genere sui quali l’Unione Europea è fondata;
-sensibilizzare i giovani alla problematica sociale della disparità di genere;
-favorire lo scambio di modelli alternativi di rappresentazione di genere ed eradicare gli stereotipi;
-promuovere il dialogo interculturale e creare reti di relazione a livello Europeo.

I partecipanti prenderanno parte ad attività non formali, #workshop e laboratori che permetteranno loro di condividere esperienze e buone pratiche sui temi della parità e degli stereotipi di genere. Svilupperanno inoltre pensiero critico riguardo alla rappresentazione dei canoni maschili e femminili nei mass media, nonché una maggiore propensione per la partecipazione civica e sociale. Il progetto prevede un evento finale dove verranno proiettati filmati e fotografie realizzati dai partecipanti stessi.

PROFILO RICHIESTO:
Età: 18-30 anni
Residenza o domicilio in Italia
Motivazione: interesse per i temi dello scambio (stereotipi di genere, uguaglianza e comunicazione)

COSTI
Non è previsto rimborso per i costi di viaggio dei partecipanti italiani. Vitto e alloggio sono interamente finanziati dal programma Erasmus+ e dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.

COME CANDIDARSI
Invia una mail a: partners@maghweb.org

Most Popular Instagram Hashtags