laale laale

478 posts   1800 followers   993 followings

Alessandra  A drop of Apollonian, two drops of Dionysian. Add some tea. Shake well. Serve without ice. Petite🌷•Italy🇮🇹•Student🔬•Sharing life with a bernese bear🐶

Hashtag in Times New Roman grande 120px: #CLICHÉ
🌿 - "In quello spazio di 40cm in camera vedrei bene una piccola monstera. Poco originale ma bellissima"
- "guarda che monstera e l'aggettivo piccola non sono due parole che vanno assieme"
- "In fin dei conti non sarà poi così grand-AH. 🌱 (Nello spazio in camera di 40cm ora c'è uno spatifillo e sono già aperte le scommesse sul tempo che il mio pollice nero impiegherà per colpire anche stavolta)

A fare la foto solo io e i turisti giapponesi. 📷

I sandali che riceveranno occhiate di disappunto appena varcheranno la soglia di casa.
Paia vendute: probabilmente 2.
Il mio e quello di un'altra dai gusti opinabili. 🐠🌿 [Nessun muro è stato maltrattato per scattare questa foto. Le suole erano pulite. 🛁]

Quel piccolo puntino nero e morbido come la lana (e dal peso piuma di due gomitoli) è Mia, uno dei due barboncini di amici, grande quanto la sola testa di Viola, che mi ha ricordato cosa vuol dire tenere in braccio un cane.
E poterlo raccontare restando fuori dall'ortopedia, dico. (Comunque sei sempre tu la mia preferita coi tuoi modi leggiadri come un trattore, Viola. Non temere ❤️)

"No fermo! Le ciliegie gialle non mangiarle!"
"Perché?"
"Prima devo fotografarle per Instagram, come nei migliori dei cliché"
"..." Nella vita rompo anche così.

28 giugno 2016 🗓
Un anno fa esatto siamo andati a prendere Viola. Una cucciolina di 3 mesi e mezzo; un soffice orsetto morbido come il cotone ma foderato in travertino (16kg🏋🏻‍♀️) che avrei preso in braccio quel giorno e pochi altri a venire, prima di soccombere sotto il suo dolce peso che ora supera il mio (non ci vuole molto, but still...). Una piccola montagna di pelo scazzata, timidissima e immobile con due occhi enormi che ho incrociato col cuore a mille: "sarai tu la Viola?".
Perché qua al nordE in molti luoghi l'articolo davanti al nome proprio è imprescindibile come il verbo uscire transitivo al sud.

Era lei.

Quella notte l'ho sognata, con quei suoi occhi che dicono tutto e due giorni dopo l'abbiamo presa con noi.
- "È molto timida ma dite che riuscirà a mollarsi un po'?"
- "A voglia!"
Ecco, col senno di poi sarebbe da scrivere "A VOGLIA!".
Da un orsetto con la paura di entrare nel salotto ad un orso che balza da un divano all'altro, in piena anarchia e incurante dei "NOH!", quando suona il campanello e arriva qualcuno di suo gradimento a cui dare un caloroso benvenuto.
E questo è ancora niente. 🌪

Sei una delle scelte più belle e giuste che io abbia fatto. ----- Qui Viola che tenta di limonare ed io le spiego che non sono di quella parrocchia 🍋
(Swipe ➡️Viola un anno fa)

Aspetto di avere più tempo.
Aspetto che le temperature siano meno da svenimento e il tuo tasso di umidità non richieda di munirsi di branchie.
E torno un po' da te, Venezia.

Non posso eguagliare il livello di "fotografa di pesche tonde" di @dramanmakeup quindi ci provo con quelle piatte, che il fruttivendolo ha definito "saturnine". Per gli amici però restano sempre "le pesche piatte". Per i nemici "le pesche deformi". Scegliete la vostra squadra.

Nelle foto non sorrido che altrimenti esco pure peggio. 🌷

Momento selfie di dubbia intelligenza che si abbina cromaticamente alle foto precedenti.

È nelle cassette ritrovate l'altro giorno, datate fino al 1996, che ho rivisto mio nonno. I suoi gesti, i suoi sguardi, il suo amore sconfinato per il mare. La sua voce che non ricordavo bene e quella cadenza di cui non mi ero mai resa conto nei miei ricordi.
Sei tu il motivo per cui quando in Sicilia sono immersa in quell'accento provo sempre un'inspiegabile sensazione di Casa. ✨

Se al posto di loro due ci fossimo state io e Viola credo che ci saremmo guardate con sguardo d'intesa, avremmo fissato il termometro digitale appeso lì vicino che segna la temperatura al sole, avremmo contato gli scalini e saremmo andate di comune accordo a sederci in un luogo climatizzato.

Reperti fotografici risalenti ai tempi in cui il lattosio per me non era ancora uno zucchero del dimonio. O non tanto quanto adesso, perlomeno.
Tris di tortino al cioccolato e al centro quello con ripieno di lamponi che ancora mi sogno la notte.
Anzi, adesso vado a cercare una ricetta simile su Google sperando pure che nel frattempo la @granarolo rifletta sul candidarmi per la nomina di Azionista Accadì 2017.

Most Popular Instagram Hashtags