iltirreno iltirreno

864 posts   8628 followers   339 followings

Il Tirreno  Le foto con #betuscan sono postate dagli @igerstoscana. Il direttore responsabile è Luigi Vicinanza

http://iltirreno.gelocal.it/

In questo secondo appuntamento con il mio #betuscan voglio raccontarvi di quando, dopo quasi due ore di cammino, si è aperto alle mie spalle questo bellissimo paesaggio delle Alpi Apuane.

Questa foto è stata scattata dal sentiero CAI 110, proprio prima della ferrata che porta al monte Forato.
Il rilievo montuoso che spunta sullo sfondo è il Procinto, detto anche il "Panettone", alto 1177 metri situato nella parte meridionale delle Alpi Apuane.

Nelle notti di luna piena gli antichi andavano a raccogliere magici arbusti sulla sua sommità.
"Lo scoglio, ove il sospetto fa soggiorno, alto dal mare da seicento braccia, di ruinose balze cinto intorno, e da ogni parte il cader minaccia il più stretto sentier, che guida al Forno, là dove il Garfagnin il ferro caccia o la via Flamminia o l'Appia nomar voglio verso quel che dal mar va in cima al scoglio" (Ludovico Ariosto) .

Foto e testo di @__lucatesconi__ per #betuscan.

Questa settimana il #betuscan, progetto che vede collaborare @iltirreno e @igerstoscana, torna a #Lucca e sarò io, Luca Tesconi (@__lucatesconi__ su Instagram), a parlarvi della mia provincia attraverso alcuni sentieri CAI che solcano le sue montagne.

In questa prima foto ho ritratto Marta Pagnini, olimpionica nella ginnastica ritmica (bronzo a Londra 2012), nel bosco sotto la località di Campanice.

Da questo luogo parte il sentiero CAI che porta alla suggestiva conca di Puntato con le sue baite in pietra da cui è possibile vedere le vette della Pania, del Corchia e del monte Freddone.
Nonostante il netto contrasto dell'abito rosso con il verde incantato del sottobosco tutto si amalgama perfettamente in questa selva delle Apuane.

Foto e testo di @__lucatesconi__ per #betuscan

Dalla piazza di Fognano si vede la Chiesa di San Martino. Leggenda narra che fu costruita sulla via che dall'Abbazia di San Salvatore in Agna portava fino a Badia a Taona. Dell’anitca chiesa romanica resta solo una lunetta sul campanile per il resto è in stile tardo barocco. Scendendo per questa strada sulla sinistra si trova anche la casa natale di Jorio Vivarelli che riposa nel piccolo cimitero poco più avanti della chiesa.
Foto e testo di @martinos85 per il progetto #betuscan in collaborazione con @igerstoscana e @igers_pistoia #igerspistoia

Nella piazza di Fognano in provincia di #Pistoia si trova l'affresco realizzato da Ardegno Soffici nel 1930/1931, che rappresenta "il miracolo di San Francesco" e fu realizzato per celebrare l'arrivo dell'acquedotto a Fognano.
Foto e testo di @martinos85 per il progetto #betuscan in collaborazione con @igerstoscana e @igers_pistoia #igerspistoia

Sicuramente l'attrazione più bella e significativa di Fognano è il parco del monumento.
Il sacrificio <<Una morte per una vita>> voluto nel 1985 dal comune di Montale con la collaborazione di Jorio Vivarelli, scultore nato a Fognano
È una scultura molto significativa che l’autore spiega rappresenta il frutto della vita e l’immobilità morte mentre gli ulivi che la circondano rafforzano il senso di apparteneza al proprio territorio.
Il parco viene tenuto pulito e curato dalla Pro Loco di Fognano e ogni estate organizza eventi.
Foto e testo di @martinos85 per il progetto #betuscan in collaborazione con @igerstoscana e @igers_pistoia #igerspistoia

Con il secondo scatto del #betuscan in provincia di #Pistoia nel comune di #Montale scopriamo meglio la “Villa Colle Alberto sorse nel 1606 per volere di Alberto Bardi. La villa viene usata per attività culturali, congressi, ricevimenti e matrimoni”.
Foto e testo di @martinos85 per il progetto #betuscan in collaborazione con @igerstoscana e @igers_pistoia #igerspistoia

Il progetto #betuscan torna in provincia di #Pistoia e questa volta a raccontare attraverso le immagini il territorio sarà @martinos85 che ci racconterà di Fognano frazione di #Montale, paese di origine suo ma anche di Jorio Vivarelli, il celebre scultore di cui ci parlerà nei prossimi scatti.
Con la prima foto ci racconta della Chiesetta di Santa Cristina fondata in età mediovale che fa parte della tenuta di Colle Alberto.
Foto e testo di @martinos85 per il progetto #betuscan in collaborazione con @igerstoscana e @igers_pistoia #igerspistoia

Ogni anno rimango sempre affascinato dal graduale mutamento che la montagna fa con i suoi colori, passando dal verde dei castagni bassi, al giallo arancio più in su, fino ad arrivare al marrone dei faggi. Non riesce mai a passare inosservato ai miei occhi.
Foto e testo di @lorenzofilo. Selezione a cura di @igers_grosseto

Reputo l’autunno la stagione regina, la montagna si veste di colori caldi ed è per me un vero piacere fare passeggiate nel bosco accompagnato soltanto dall’odore persistente della terra umida e da qualche animale selvatico. Al tramonto poi ogni fronda illuminata dal sole meriterebbe davvero un suo pittore.
Foto e testo di @lorenzofilo

"L’occhio fino e attento del fotografo si adopera incessantemente per andare alla ricerca di prospettive e punti di vista particolari, se si ha fortuna a volte lo sforzo è minimo, come quella volta quando la ciminiera del tannino di Castel de Piano sparò in cielo la luna." @lorenzofilo ci racconta il Monte Amiata.

"Non basterebbe un giorno intero per descrivere tutte le emozioni che si provano arrivati in cima al Monte Labro sulla torre del Santo David. Lassù il tempo si ferma, è un luogo affascinante, mistico, estremamente mutevole con una energia incredibile e dalla morfologia atipica del suo territorio. Si ha un panorama a 360 gradi e nelle giornate limpide il mare sembra così vicino che verrebbe voglia di tuffarsi."
Foto e testo di @lorenzofilo pubblicato da @igers_grosseto per il progetto #betuscan

Continua il viaggio di @igers_grosseto alla scoperta del Monte Amiata grazie alle immagini e alle parole di @lorenzofilo "Dice il detto “A Santa Fiora chi ci va ci s’innamora” chissà quanti innamorati avrà visto allora negli anni questo borgo medievale. Voglio immaginarmeli così questi due signori, innamorati, che magari tanti anni fa tra i vicoli si sono incontrati e baciati per la prima volta"

Most Popular Instagram Hashtags