igers_sardegna igers_sardegna

4,409 posts   64,531 followers   1,423 followings

Instagramers Sardegna  Sardinian Instagramers Group Tag #igersardegna #instagramersitalia Admin @alessandrapolo @alice__s @mondosardegna @davidetroisi @instaterrestre

In questi ultimi giorni venti intensi hanno sferzato in lungo e in largo la #Sardegna, rendendo alcuni paesaggi decisamente intriganti.

In giornate così ventose, una delle nostre mete preferite è Capo Testa, nel territorio di #SantaTeresadiGallura (SS). Qui è possibile ammirare tutta la forza e la bellezza del mare agitato da un punto di vista privilegiato, fatto di alte e imponenti rocce granitiche. Grazie a @ivanmln che con il 4º Best of #igersardegna di questa settimana, ci ha fatto apprezzare questo luogo magico.

Selezione a cura di @davidetroisi

Il 3° best of #igersardegna della settimana è a
tema #creatoadartesardegna: ad aggiudicarselo è @pedrareina
Pedra Reina nasce nel 2017,  progetto di Martina Maggi e Andrea Obino, ispirati dalla passione per l'arte e l'artigianato, in particolare quello antico.
Le pietre delle loro collane sono realizzate in pasta di ceramica o argilla, modellate e dipinte a mano.
Le collane sono quindi pezzi unici, con inserti in vari materiali, come ad esempio anellini in vetro o bronzo, lacci in cotone.

Il 2° Best of #igersardegna di questa settimana è a tema #sardegnaintavola e se lo aggiudica @impastiurbani.

Molti riconosceranno nella sua foto il logo della più grande banca della #Sardegna ma forse non tutti sanno che la Pintadera è un reperto archeologico in ceramica o terracotta di forma circolare, caratterizzata da un disegno geometrico usato come stampo o timbro per decorare il corpo, il pane o i tessuti. È tipica non solo della nostra civiltà nuragica ma anche di diverse culture preistoriche, come gli aborigeni Guanci nelle isole Canarie, della cultura dei vasi a bocca quadrata nell'Italia Settentrionale e delle protopalafitte di Bad Buchau.

Selezione a cura di @tacchinobicilindrico

Il best of #igersardegna di oggi è a tema #archeologiadisardegna, se lo aggiudica il @pozzosantacristina, uno dei luoghi più magici e misteriosi della #Sardegna!
“Il #PozzoSantaCristina risale al XI secolo a.C., quindi al periodo nuragico? O all’Età del Bronzo insomma. Fra i templi a pozzo è considerato il più rappresentativo in Sardegna e la sua architettura lo rende uno dei più straordinari esempi dall'impeccabile tecnica edilizia dell’età dei nuraghi. Si trova nel territorio di #Paulilatino, lungo la S.S. 131 tra Oristano e Abbasanta ed è facilmente raggiungibile grazie alla precisa segnaletica stradale. Dista da Olbia, Cagliari e Nuoro rispettivamente 1:45, 1:20 e 45 minuti.”
⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀
Selezione a cura di @alice__s
⠀⠀⠀⠀⠀

Buongiorno instagramers!
Ma quanto sono belle le spiagge deserte dalla #Sardegna? Infatti è ora, in piena #sardiniaoffseason, che ne apprezziamo al 100% colori e sfumature. Qui siamo a La Caletta, frazione di #Siniscola (NU), ambita meta estiva della costa orientale: perchè non scoprirla proprio in questo periodo? 😉
⠀⠀⠀⠀⠀
Foto di @alice__s

Stasera vi portiamo nella Marina di Gairo, sulla costa sud orientale della #Sardegna. Oltre la bellissima spiaggia "Su Sirboni" di sabbia bianca e mare turchese, le rocce in porfido rosso caratteristiche di questo tratto di Ogliastra sorprendono e regalano scenari di incredibile fascino. La spiaggia è quasi sempre deserta, poiché non facilmente accessibile e nascosta dalla folta macchia mediterranea.

Ci siete mai stati? 📷 @alessandrapolo

Non tutti sanno che, nel bellissimo @parco_di_porto_conte, a pochi passi dal belvedere di #CapoCaccia, esiste un luogo sconosciuto ai più, che dona un nuovo punto di vista su quella che è una delle aree naturali protette più importanti di tutta la #Sardegna.

Qui, infatti, nascosta tra la macchia mediterranea e le rocce calcaree, potrete scoprire la Grotta dei Vasi Rotti. Una cavità unica per la sua posizione e per la sua capacità di incorniciare magnificamente ogni scatto sul promontorio simbolo di #Alghero. E voi, siete tra i fortunati che sono riusciti a scovare la posizione di questa suggestiva location?

📸@davidetroisi

Per la rubrica #sardiniaunderwater oggi il nostro @instaterrestre ci porta nell’Area Marina Protetta di Capo Caccia ad #Alghero, dove, sotto il complesso carsico che ne porta il nome, si trova una grotta sommersa di straordinarie dimensioni e di enorme fascino: la Grotta di Nereo.

La sua scoperta avvenne nel 1957 ad opera di Ennio Falco e Alberto Novelli, pluriprimatisti mondiali di apnea e campioni di pesca subacquea. Man mano che scoprivano le numerose grotte presenti nei fondali tra Capo Caccia e Punta Giglio, attribuivano a tutte un nome in omaggio al mito delle Nereidi.
Vennero così assegnati ad alcune di queste i nomi di Anfitrite, Galatea, Euridice e così via. Questa grotta, la più grande e maestosa del luogo, venne intitolata a Nereo, il padre delle Nereidi.

Conosciuta per essere la più grande grotta marina sommersa del Mediterraneo, Nereo costituisce un vero santuario per le centinaia di subacquei che la visitano ogni anno. Oltre 300 metri di tunnel, cunicoli e ampie cavità di calcare ricoperte da distese di margherite di mare, spugne e rossi coralli che fanno da sfondo alla vitalità di murene, gronghi, astici, cernie, cicale, cipree e nudibranchi.

Partendo dalla base del promontorio di Capo Caccia, ci si sposta di circa 150 metri fino a raggiungere Punta dell’Asino. Qui la falesia va giù a picco nel mare e a una trentina di metri, sorvegliato da alcuni scorfani, si raggiunge l’ingresso più profondo della grotta.
Altri ingressi si possono trovare tra i 18 e i 16 metri. Questo rende l’immersione sempre varia per percorsi e direzioni, tanto che è possibile compiere un anello completo all'interno della grotta partendo dall'ingresso inferiore, risalendo attraverso un soppalco e uscendo da un finestrone a quota 15 metri, chiamato il “Cuore di Nereo”.

Perchè il bello della #Sardegna è anche fare una passeggiata in uno dei tratti costieri più rinomati dell’isola e imbattersi in un gregge di....capre! Il 4° Best of #igersardegna, aggiudicato da @luca_eskimo, testimonia in modo splendido proprio l’improbabile incontro avvenuto durante un’escursione dalle parti di #Stintino.

Selezione a cura di @davidetroisi

Il 3° best of #igersardegna della settimana è a tema #creatoadartesardegna: ad aggiudicarselo è @emad_gioiellidipinti
Emanuela racconta che il suo lavoro non nasce da una precisa formazione artistica, ma deriva da tanta sperimentazione come autodidatta. Nel suo laboratorio a #Cagliari nascono tante piccole illustrazioni che diventeranno gioielli unici e non replicabili.
Le basi delle sue creazioni sono composte da materiali differenti: madreperla, pietra, carta di cotone, legno. Questi vengono interamente dipinti a mano, con soggetti ispirati ai paesaggi e ai colori della Sardegna.

Selezione @mondosardegna

Chi lo dice che il carnevale è già finito? Parafrittus vs Fatti Fritti ma anche vs Frati Fritti: voi come li chiamate? Ma soprattutto ne gradite un paio? Ce li offre @claudiazedda_sardegna che si aggiudica il 2° Best of #igersardegna della settimana a tema #sardegnaintavola.

E se poi voleste provare a cimentarvi, trovate la ricetta sul suo blog 😋http://www.koendi.it/parafrittus-vs-fatti-fritti/

Il best of #igersardegna a tema #archeologiadisardegna arriva dall’ #instawalkisconcias di sabato, organizzato dalla community @igers_cagliari con le guide esperte di @nadirsardinia. Ad aggiudicarselo @mimmomandrone con questa prospettiva aerea della tomba dei giganti di Is Concias, detta anche Sa domu e s'Orcu, una delle meglio conservate nel sud #Sardegna.
⠀⠀⠀⠀⠀
Complimenti Simone!
⠀⠀⠀⠀⠀
Selezione a cura di @alice__s
⠀⠀⠀⠀⠀

Most Popular Instagram Hashtags