holmes_sara holmes_sara

655 posts   29,444 followers   880 followings

Sara Holmes  👉🏼 #saraholmes 👈🏼 Life as a Work of Art. Can you be a feminist and still wear hot pants? 📚Communication Innovation Multimediality 🇮🇹Made in Italy🇮🇹

Pose da Venere di Botticelli cosi a caso

Mi sono mica scottata nu poco in montagna mica?
Canotta 👉🏽 @officialleafco

Voglio mangiare mangiare mangiare mangiare mangiare

Dieci minuti con i “tacchi” e giá mi fanno male i piedi

Vi prego, riportatemi qui

Le gambe lunghe che in realtà non ho

Tentativi abbozzati di eleganza ❤️

Trova la differenze

Oggi ho avuto un’avventurosa avventura che ora vi racconteró:
Partiamo la mattina presto per andare alla seggiovia panoramica di Obereggen e andare a vedere una montagna chiamata “Torre di Pisa” attraverso un percorso che, secondo i cartelli, durava 5 ore in tutto. Appena scesi dalla seggiovia, ci troviamo davanti ad un bivio:
A destra un percorso più breve, ma più difficoltoso
A sinistra un percorso più facile, ma molto più lungo.
Ovviamente, noi, scalatori esperti che frequentano la montagna da 4 giorni, quale percorso potevamo mai scegliere?
Ovviamente quello più difficoltoso.
Dopo circa un’oretta (il cartello diceva che saremmo arrivati a destinazione in 1 ora e 30) ci rendiamo conto che, forse, il percorso è un po’ troppo difficile, ma fiduciosi delle nostre capacità decidiamo di proseguire (anche nella speranza che questo possa migliorare o di arrivare alla meta)
Peccato che non arriveremo al rifugio Pisa prima delle seguenti 3 ore. 3 ore passate arrampicandoci su pareti rocciose a 4 zampe, cagandoci sotto ogni volta che guardavamo di sotto e pregando di avere abbastanza forza ( fisica e di volontà) per proseguire, ormai indietro non si poteva più tornare. Dopo essere sopravvissuti alla salita, ci aspetta la discesa, momento in cui siamo costretti a guardare verso il basso e renderci conto di quanto siamo fottutamente in alto e chiedendoci come cavolo abbiamo fatto a raggiungere quel punto senza morire. Scendiamo e dopo un periodo apparentemente interminabile arriviamo alla seggiovia: NON È QUELLA GIUSTA. Strada sbagliata. Scendiamo perchè ci rendiamo conto che ormai è troppo tardi per tornare indietro, gli impianti di risalita avrebbero chiuso a breve. Scendiamo mezzi distrutti, senza sapere cosa avremmo fatto una volta raggiunta la città a valle, a ben 30km da Obereggen.
Niente autobus
I taxi ci chiedono un minimo di 100€ per portarci al paesino di destinazione.
Miracolosamente troviamo un santo che, impietosito dalla nostra situazione, decide di accompagnarci in macchina fino ad Obereggen.
Dopo 11km e 195 piani saliti (secondo l’app salute del mio iphone) ho imparato una sana lezione: meglio andare sempre a sinistra. ⬅️

Mi sono sentita più piccola di quanto io giá non sia davanti all’immensità del Duomo di Berlino ❤️ 🇩🇪

Un po’ di aria fresca lontano dalla calura e dalla smog della città 🌲🏞

+🍑 - 😡

Most Popular Instagram Hashtags