fazieditore fazieditore

995 posts   24,183 followers   1,305 followings

Fazi Editore  La qualità resiste. Casa editrice indipendente nata nel 1995. Condividi foto e citazioni dei nostri libri con #fazieditore

Oggi è anche il giorno in cui torna in libreria, dopo troppi anni di assenza, #DanielDeronda di #GeorgeEliot.

Pubblicato nel 1876, «Daniel Deronda» è l’ultimo, brillante romanzo di George Eliot, e forse il più controverso. In questo libro, infatti, la celebre autrice di #Middlemarch offre uno dei più lucidi e feroci ritratti della politica e dell’imperialismo di età vittoriana, della discriminazione sessuale e razziale, della tolleranza religiosa e del pregiudizio. Daniel Deronda è un giovane benestante di bell’aspetto, la cui natura sensibile e altruista lo spinge ad aiutare chiunque intorno a lui si trovi in difficoltà: da una sala da gioco alla riva del Tamigi, fino a un piccolo negozio di antiquariato, Daniel incontra così l’altezzosa Gwendolen, la giovane Mirah e l’erudito Mordecai. Tra coincidenze ed eventi mondani, le loro vite si intrecciano a quella di Deronda, che cercherà di risollevare le loro sorti e che ne verrà a sua volta inaspettatamente trasformato. Affidato fin da piccolo a Sir Hugo Mallinger, Daniel non ha mai saputo chi fossero i suoi genitori, ma un incontro accidentale getterà nuova luce sulle sue origini. Le contraddizioni della bella e viziata Gwendolen, i difficili trascorsi della delicata Mirah e i sogni religiosi di Mordecai accompagnano Daniel Deronda verso la consapevolezza di sé e verso un’insperata felicità, sullo sfondo dei costumi dell’aristocrazia inglese. Attraverso una variegata galleria di personaggi umani, Eliot affronta in maniera esplicita il tema del sionismo e dell’antisemitismo, con tinte vivide a metà tra l’indagine morale e il tono satirico.
Con una storia avvincente, dalle situazioni dirompenti e dai personaggi indimenticabili, viene qui riproposta una delle più importanti scrittrici britanniche che, al pari di #JaneAusten e #VirginiaWoolf, rientra a pieno titolo tra i classici della letteratura.

È da oggi nelle librerie #QuattroMadri di #ShifraHorn. «Quattro madri» racconta la storia di quattro generazioni di donne durante l’ultimo secolo a Gerusalemme. Amal, appartenente alla quinta generazione, è disperata poiché il marito, dopo la nascita del primo figlio, se n’è andato senza lasciare traccia. Al contrario sua madre, sua nonna e sua bisnonna si rallegrano dell’evento: la nascita di un maschio sano significa, infatti, che la lunga maledizione che pesava sulla loro stirpe è finita e non ci sarà più nessuna figlia femmina a ereditarla. Per consolarla, le donne raccontano ad Amal la storia di questa maledizione e la rassicurano sul suo destino e su quello di tutta la famiglia. Una famiglia di donne straordinarie: Mazal, l’orfana, dal cui matrimonio segnato dalla sciagura prende il via la maledizione; la bellissima Sarah, sua figlia, dai bei capelli dorati simbolo del suo potere taumaturgico; la figlia di Sarah, Pnina Mazal, la cui capacità di conoscere i pensieri degli altri è fonte insieme di gioia e dolore; e infine Gheula, madre di Amal, un’idealista dall’intelligenza penetrante, pronta a impugnare la causa di ogni diseredato. Epico, commovente e appassionante, «Quattro madri», che ha per sfondo le tormentate vicende della Palestina e dello Stato di Israele, è un capolavoro narrativo, misterioso e fantastico, ricco di realismo magico da fiaba e di folclore da leggenda.
«Quattro madri» è il primo e più importante romanzo di Shifra Horn, un’autrice pluripremiata di fama internazionale: una grande voce femminile che racconta il suo Israele.

#fazieditore #lestrade

Siete pronti a dare il benvenuto a #GeorgeEliot, ultima arrivata nella nostra grande famiglia inglese dell’Ottocento? Domani esce in libreria #DanielDeronda, questa volta per davvero.
#fazieditore #lestrade

«Quando Fazi mi ha contattata per rivedere la traduzione in vista di una nuova edizione della trilogia, mi sono rituffata con entusiasmo nelle pagine di #RebeccaWest, il cui fascino, anche a distanza di dieci anni, non ha smesso di ammaliarmi. Non posso quindi che augurare lo stesso destino ai lettori che si avvicineranno al romanzo per la prima volta: mollate gli ormeggi e lasciatevi trascinare dalla corrente di una scrittura impetuosa e refrattaria a qualsiasi etichetta salvo quella, senza tempo, della grande narrativa.» Aspettando l’uscita, il 5 luglio, di #LaFamigliaAubrey, primo volume della saga familiare scritta da Rebecca West, abbiamo chiesto alla traduttrice Francesca Frigerio di raccontarci cosa ha significato per lei tradurre questa grande autrice. Link in bio!
#fazieditore

«Dovete solo abbandonarvi all’imperturbabile pienezza di #RebeccaWest. Il vostro premio sarà quello di entrare a far parte della famiglia Aubrey, i cui membri sono già straordinari in partenza, e senza dubbio continueranno a esserlo mentre, volume dopo volume, procederanno alla realizzazione dei loro talenti. Qui le loro avventure partono benissimo e i loro destini sono leggermente tratteggiati, ma percepiamo che molti cambiamenti si celano all’orizzonte.» Aspettando l’uscita il 5 luglio di #LaFamigliaAubrey abbiamo tradotto la recensione del romanzo pubblicata dal @newyorkermag il 5 gennaio 1957. Link in bio!
#fazieditore

In seguito al diritto di rettifica invocato dal legittimo titolare, rendiamo edotto il pubblico che il diritto di pubblicare la versione italiana del libro “La madonna col cappotto di pelliccia” di Sabahattin Ali, appartiene in esclusiva, fino al 1° gennaio 2019, alla Scritturapura Casa editrice, la cui edizione di seguito si riproduce per immagine.

Da oggi torna in libreria un romanzo di culto, che ha segnato un’intera generazione: #LuneDiMiele di #ChuckKinder.
Ralph Crawford e Jim Stark sono scrittori, ma sono soprattutto amici che condividono sogni di libertà e successo e sbarcano il lunario nella California decadente e modaiola degli anni Settanta. Sopravvivendo a povertà, sbronze colossali, bollette da pagare, assegni scoperti, piatti e insulti che volano, i due passano da un bar all’altro, scappano, si ritrovano, s’innamorano. Ma quello che sembrano fare più volentieri i protagonisti di «Lune di miele» è tradire: Ralph tradisce la moglie Alice Ann con Lindsay; Jim tradisce Ralph sposandosi con Lindsay e lasciando la prima moglie che a sua volta lo tradiva; anche Alice Ann tradirà Ralph, senza però smettere di amarlo e di aiutarlo. E così via, in un susseguirsi di grandi tragedie e grandi risate, di salvezze e fallimenti, di personaggi che, come in una vecchia canzone country, sono mossi da una voglia fanciullesca di ricominciare, di buttarsi a capofitto in nuove vite, sempre immuni dal catastrofismo degli adulti. «Lune di miele» è l’esuberante, oltraggiosa, chiassosa, irriverente e gloriosa vicenda di due fuorilegge della letteratura, un’originalissima e spiraliforme miscela di fiction e realtà, il romanzo di una stagione letteraria.
Potete leggere «Lune di miele» senza sapere che uno dei personaggi principali è ispirato a #RaymondCarver; potete leggerlo senza sapere che Chuck Kinder è Grady Tripp, protagonista di #WonderBoys; che ci sono voluti venticinque anni per scriverlo. Qualsiasi cosa voi sappiate, il risultato non cambia: questo romanzo finirà per avvolgervi con la sua straripante energia narrativa e la tenera incoscienza dei suoi personaggi.

#fazieditore #lestrade

Oggi iniziano i mondiali ed esce il nuovo romanzo di @muzzopappaa, i due eventi più attesi dell'anno.
#HotelDaIncubo, #MalattieImbarazzanti, #NonSapevoDiEssereIncinta e #SepoltiInCasa non bastano. Ormai la tv chiede sempre nuovi format, sempre più paradossali, sempre più surreali. Succede anche in Videogramma, un’azienda di contenuti in cui da anni lavora Chiara, trentacinquenne milanese, direttrice casting, single, irrisolta, piena di paure e ossessioni. Il nuovo capo, detto lo Yeti, chiamato anche per operare dei tagli, costringerà tutti i dipendenti a proporre format innovativi, pena il licenziamento immediato. Ma la situazione per Chiara si complica quando suo padre, Massimo Lombroso, un vecchio critico letterario del «Corriere della Sera» malato di demenza selettiva, viene cacciato dall’ospizio in cui è ricoverato perché ormai ingestibile. In attesa di trovare una nuova sistemazione, Chiara lo terrà in casa con sé. La convivenza però non sarà facile: lui la scambia da sempre per Heidi, il cartone animato che seguivano insieme quando lei era piccola. Tutto il suo mondo è popolato di caprette, monti e Peter. E Peter verrà ribattezzato anche il ragazzo trovato da Chiara per stare col padre quando lei è al lavoro, un giovane premuroso e preparatissimo che si prenderà cura dell’uomo fino a diventare insostituibile. Quando Chiara si troverà in difficoltà alla Videogramma, per le pressanti e impossibili richieste dello Yeti, sarà proprio questa sua nuova strampalata famiglia a darle una mano e, come per magia, tutto si risolverà per il meglio, non senza inaspettati e imprevedibili sviluppi.

#fazieditore #Heidi #FrancescoMuzzopappa

Abbiamo ricevuto le copie di #QuattroMadri, il primo e più importante romanzo di #ShifraHorn, un’autrice pluripremiata di fama internazionale. Epico, commovente e appassionante, «Quattro madri», che ha per sfondo le tormentate vicende della Palestina e dello Stato di Israele, è un intreccio narrativo misterioso e fantastico, ricco di realismo magico da fiaba e di folclore da leggenda. Da giovedì 21 giugno in libreria!
#fazieditore #lestrade

TURBINE
-
“Turbine, specchio perfetto della società contemporanea, racconta tutta la rabbia e la frustrazione di un mondo che fatica ad affrontare il cambiamento. Un romanzo brillante, intelligente come la migliore satira politica, avvincente come un giallo e umano come una confessione, che in Germania è stato un clamoroso caso letterario.”
-
Tra i più bei libri di narrativa straniera pubblicati quest’anno con una trama mai scontata e un finale perfetto! 😊

#Repost @gatsby_books with @get_repost

#turbine #book #narrativa #libro #libri #reading #readtolive #bookreview #readers #recensionilibri #love #bookstagram #kindle #read #bookworm #bibliophile #instabook #library #ilovebooks #leggere #fazieditore #lettura #romanzo

Segnatevi la data del 21 giugno: finalmente, #DanielDeronda di #GeorgeEliot tornerà nelle librerie italiane.
#fazieditore

Most Popular Instagram Hashtags