fazieditore fazieditore

713 posts   14318 followers   1994 followings

Fazi Editore  La qualità resiste. Casa editrice indipendente nata nel 1995. Condividi foto e citazioni dei nostri libri con #fazieditore

http://www.fazieditore.it/

Passate l'estate in compagnia dei #Cazalet: fino a domenica trovate in promozione l'ebook del primo volume della saga di #ElizabethJaneHoward!
#fazieditore

È ora di rivelarvi un altro dei libri che pubblicheremo a settembre, dopo quelli della #Mantel e della #JaneHoward: #Augustus di #JohnWilliams, con una nuova traduzione firmata dal traduttore di #Stoner e tutti gli altri libri di Williams, Stefano Tummolini. Sarà un autunno memorabile.

#fazieditore

Vi presentiamo #TuttoCambia di #ElizabethJaneHoward, il quinto volume della saga dei #Cazalet.
Tra due mesi esatti in libreria: il 18 settembre.
#fazieditore

#HilaryMantel sta per tornare! Stiamo lavorando alacremente per mandare in tipografia prima delle ferie il prossimo libro della grande scrittrice inglese che ha vinto per ben due volte il #ManBookerPrize.
«Otto mesi a Gazzah Street» sarà il primo libro che uscirà all'inizio di settembre e inaugurerà un caldissimo autunno di letture!

#fazieditore

#GajtoGazdanov trascorse gran parte della sua vita in Francia, dove si guadagnava da vivere svolgendo i lavori più umili, fra cui quello di tassista notturno. Dalla sua esperienza sono nati #RitrovarsiAParigi e #StradeDiNotte, che ci mostrano una Parigi misera e splendida, con le sue folli promesse d'amore e redenzione.

#fazieditore

«La rivoluzione è come Saturno: divora i suoi figli». Ricorre oggi, 14 luglio, l'anniversario della presa della #Bastiglia: ricordiamo uno degli eventi fondamentali della società occidentale moderna con #LaStoriaSegretaDellaRivoluzione di #HilaryMantel, dove con la sua impareggiabile bravura nel cucire la grande Storia con quelle più intime e private dei suoi protagonisti, Hilary Mantel costruisce l’affresco possente e avventuroso della parabola esistenziale di #Robespierre, #Danton e #Desmoulins.

#fazieditore

Da oggi trovate in libreria #StorieDiMatti di @ariannaporcellisafonov .

Che ci capiti o no di vederli, i matti sono tra noi. Per strada, alle poste, ai matrimoni. Sono moltissimi e forse più pericolosi di quelli di una volta rinchiusi in manicomio: hanno solo cambiato i connotati.
I matti della porta accanto sono un movimento sempre più evidente e distruttivo. Quelli malati di socialità sono a briglia sciolta all’apericena o in fila dal nutrizionista. La loro versione 2.0 è composta per la maggior parte da persone dichiarate normali, pregevoli, da conoscere, imitare o invitare alle feste. Ma la cosa che più ghiaccia il sangue è la loro evoluzione. I matti odierni non solo si sono inseriti nel tessuto sociale come se niente fosse, ma sono riusciti a piazzarsi ai piani alti dei grattacieli o dei governi. Oppure sono in vestaglia ad annaffiare i cespugli di bosso nel nostro pianerottolo ogni mattina alla stessa ora, sono in fila con noi al supermercato, pronti a linciarci se chiediamo di passare avanti perché abbiamo solo il detersivo da pagare. O, ancora, sono nel nostro letto da vent’anni. I nuovi pazzi sono i nostri sindaci, i nostri tabaccai, nostra moglie, nostro marito, il nostro amministratore delegato, l’amica di nostra figlia o semplicemente il tipo che ci siede accanto in treno. Ci attirano nella loro inquietante rete appiccicosa facendoci accettare tutto il marcio e malato come vero, assodato, chic o quantomeno normale. E così: a ogni città il suo matto come in questo spassosissimo, folle, pirotecnico e ferocissimo libro, scatenato ritratto di gruppo dall’autrice di #FottutaCampagna.

#fazieditore

Esce oggi in libreria #DueOcchiAzzurri di #ThomasHardy, una grande storia sulla gelosia e sui dubbi del cuore da uno dei massimi esponenti della letteratura vittoriana.
La bellissima e volubile Elfride, orfana di madre e unica figlia del pastore Swancourt, si innamora di Stephen Smith, giovane architetto di Londra erroneamente ritenuto di nobili origini. Poi, quando questi per poterla sposare accetta un incarico in India, Elfride conosce l’affascinante e maturo Henry Knight, antico mentore di Stephen; ben presto Knight, come già era accaduto al suo pupillo, perde la testa per la fanciulla. Elfride, divisa tra la promessa di fedeltà a Stephen e la nuova passione per Knight, infine accetta la proposta di matrimonio di quest’ultimo. Ma ancora una volta le cose non vanno come immaginato: una presenza oscura dal passato di Elfride insinua in Knight il tarlo del sospetto sull’onestà della sua futura sposa e il fidanzamento è sciolto. Smith e Knight si incontreranno casualmente qualche anno più tardi, entrambi si scopriranno ancora innamorati di Elfride, ma ormai sarà troppo tardi.

#fazieditore

Dopo #NelBosco e #ViaDallaPazzaFolla, da domani anche #DueOcchiAzzurri di #ThomasHardy entrerà a far parte della nostra collana «Le strade». E non finisce qua :) #fazieditore

Poco fa è passata a trovarci in casa editrice #IngeSchilperoord, autrice di #NuvoleDiFango, romanzo lodatissimo che in Olanda ha vinto il Bronze Book Owl come miglior debutto dell’anno ed è stato finalista a tutti i premi letterari più importanti. Il libro è in via di pubblicazione in una decina di paesi e ne sono già stati acquisiti i diritti cinematografici. L'autrice è a Roma perchè stasera alle 21 sarà ospite di @letteraturefestival e domani alle 18 dell'Istituto Neerlandese di Roma.
#fazieditore

«Dopo averlo riletto tutto d'un fiato e guardandolo ora di scorcio, mi sono convinto che questo poeta ironico, giocoso, irriverente, sia riuscito là dove la neoavanguardia aveva in gran parte fallito, vale a dire in una demistificazione non tanto ideologica, bensì di costume e più profondamente storico-antropologica della nostra società, che nel suo caso si apre anche a una dimensione filosofica. Piuttosto che sulla mimesi linguistica della cosiddetta mercificazione, coi suoi esiti spesso al limite della tautologia, Zeichen si è affidato fin da subito a un assetto poetico vagamente classicheggiante, parco di mezzi e privo di forzature espressive, ma sobrio ed elegante.» Su @la_lettura Roberto Galaverni firma un ritratto bellissimo di #ValentinoZeichen.

#fazieditore #poesia

«I giardini che abbelliscono questo nostro Eden mortale sono la prova inconfutabile della ragion d’essere dell’umanità sulla Terra. Quando la storia scatena le sue forze distruttrici e annichilenti, per non cedere alla pazzia e preservare la nostra umanità dobbiamo agire contro e nonostante quelle forze. Dobbiamo ricercare le forze curative e redentrici, lasciandole crescere dentro di noi. Ecco cosa significa prendersi cura del nostro giardino. L’aggettivo possessivo usato da Voltaire – “notre” – si riferisce al mondo che condividiamo. È il mondo della pluralità che pian piano prende forma grazie al potere dell’agire umano. “Notre jardin” non è mai un giardino di interessi esclusivamente individuali in cui rintanarsi per sfuggire al reale: è quel pezzo di terreno sulla Terra, dentro se stessi o all’interno della collettività, in cui vengono coltivate le virtù culturali, etiche e civili che salvano la realtà dai suoi istinti peggiori. Quelle virtù sono sempre nostre.
Aggirandosi per questo libro il lettore attraverserà diversi tipi di giardino – reali, mitici, storici, letterari –, tutti però facenti parte, chi più chi meno, della storia di questo “notre jardin”. Se la storia è in ultima analisi il conflitto terrificante, costante e infinito tra forze di distruzione e forze di coltivazione, allora il mio libro si schiera dalla parte di queste ultime. E cerca in tal modo di partecipare alla vocazione del giardiniere alla cura.»
#RobertPogueHarrison #Giardini #fazieditore #CampoDeiFiori

Most Popular Instagram Hashtags