[PR] Gain and Get More Likes and Followers on Instagram.

closetteblog closetteblog

2852 posts   32520 followers   971 followings

Closette®- Federica Micoli  Lifestyle & Globetrotting •ForhCard verified🏅 •Ambassador SamsungGalaxy S8 Parlo spesso della mia mamma ☕️God save the breakfast & the flowers🌺 📍Milan

http://www.closette.it/scones-di-farro-con-nocciole-e-albicocche/

Diario di bordo - Giorno 3
Ieri, insieme alle ragazze di @pompadour_official ,
ho organizzato una mini-diretta per raccontarvi un po’ del loro mondo. Morale della favola? Ho scoperto di avere qui nel #TeamClosette delle appassionatissime di tisane e infusi! Ci avete fatto tante domande davvero interessanti e, come al mio solito, la mia “parlantina a macchinetta” (da oggi la chiamerò cosi) si è fatta notare in tutto il suo splendore 😂
Niente, sono iperattiva pure in questo e alla fine mi è stata “vagamente” regalata una vagonata di tisane “Relax”... chissà come mai 🤔
Questa foto è di ieri e mi vedete dopo una giornata tra conferenze, dirette, incontri e degustazioni mentre mi regalo il meritato momento di riposo (la tisana sapete ormai quale sia). Ricarico le batterie per questo meraviglioso @cares_ethicalchefdays .
Mentre ero lì che “me la bevevo” mi è arrivata una mail con una propostina di lavoro che mi ha costretta a berne 10 di tisane Relax 😂 e, ancora una volta, c’è più che bisogno del vostro parere...
Come mi vedreste in tv? Non cominciate a farvi idee strane o a pensare troppo in grande eh...
Voi che mi seguite nelle stories, cosa ne pensate, me la potrei cavare nel piccolo schermo o sarebbero solo figuracce? 😂
Sotto con i vostri pareri nei commenti.
Inutile dirvi che potete scrivere qualunque cosa, come sempre 🙋 #ethicalchefdays #pompadour_official

Diario di bordo - Giorno 2
Non fatevi ingannare dalla foto. Non pensate alla quiete, al silenzio, alla pace e a una “giovane” donna sugli sci che si dirige verso l’infinito.
La verità è un’altra: io e @tintacorda abbiamo letteralmente schiavizzato colui che doveva essere la nostra guida (e maestro di sci all’occorrenza) @federicocorvi , sottoponendolo a prove estentuanti. Lo abbiamo costretto a portarci nella neve fresca per scattare foto come quella che vedete; un secondo dopo affondando di un metro e nella salita letteralmente “trainate” da lui (le risate ci avevano tolto le forze 🤦🏼‍♀️). Quel che è successo dopo lo avete visto nelle mie Instagram Stories ma posso solo dirvi che la giornata si è conclusa ballando e cantando con gli chef ad alta quota mentre fuori piccoli fiocchi di neve attendevano per darci poi la buonanotte.
Perché @cares_ethicalchefdays è magia anche in questo 💫
Grazie @pompadour_official per avermi scelto per questa bellissima esperienza: non vi libererete più di me 😂
Ora #teamclosette tocca a voi, come è stata la vostra giornata? Raccontatemi tutto, lavoro, bambini, parcheggi, pioggia, compere, fidanzati, piatti unici, Netflix e divani. Vi aspetto sciante nei commenti, come sempre vostra, Fede
#ethicalchefdays #pompadour_official
#CARE_s #LiveEthical #CARE_sAB18

Il 31 Dicembre, allo scoccare della mezzanotte, ho espresso un desiderio accendendo una stellina di Capodanno: “Che questo 2018 arrivi con una luce nuova, portatrice di leggerezza e magia”.
Eccomi qui, sono arrivata ieri sera in Alta Badia per il @cares_ethicalchefdays insieme a @pompadour_official e il bagliore di quella luce sembra già affacciarsi all’orizzonte. Un orizzonte cosi vicino che quasi riesco a toccarlo.
Sarò sincera, è la prima volta che partecipo ad una manifestazione così importante e meravigliosa e ne sono profondamente onorata.
Non è una cosa da tutti giorni assaggiare la cucina dei piu grandi chef riuniti insieme, sciare con loro (ci rendiamo conto?!), soreseggiare tisane prodotte con erbe coltivate in questi luoghi e riempirsi i polmoni e gli occhi di cosi tanta bellezza. Perche c’è tutto quello che potessi desiderare nella meravigliosa terra dell’Alto Adige che fa da cornice.
#TeamClosette ve la prendete se oggi dico grazie proprio a me stessa? Grazie perché non ho mollato quando farlo sarebbe stato facile e grazie perché a piccoli passi sono arrivata fino a qui.
Che questa esperienza abbia inizio.
Diario di bordo - Giorno 1
La piccola Fede sta per iniziare un’imponente azione di pressing verso gli chef (e tutto lo staff) affinché le porzioni dei propri piatti, abbiano le quantità adatte ad un reggimento!
Non voglio perdermi nemmeno una briciola, tanto poi ci pensano le tiSante a farmi digerire, no?
(E iniziò con le sue solite figure 😂)
#ethicalchefdays #pompadour_official
#CARE_s #LiveEthical #CARE_sAB18

Come sapete domenica partirò per l’Alta Badia per @cares_ethicalchefdays in qualità di reporter per @pompadour_official loro, però, non hanno ben capito il rischio corso nello scegliere una come me… (datemi una tisana e conquisterò il mondo😂).
Insomma, in un colpo solo l’Alto Adige, 34 chef da tutto il mondo, tisane e infusi cone se piovesse e sci personalizzati Closette in arrivo per l’occasione… vogliamo non urlare di gioia?
Io ho urlato 🙋
Come sempre, dopo l’entusiasmo, si torna con i piedi per terra e arrivano puntualissime le ormai famose “ansie Closettiane”: sarò all’altezza? Riuscirò a raccontare il viaggio come loro si aspettano? E, cosa ancor più importante, riuscirò a far vivere anche a voi questa esperienza attraverso le mie foto e le mie parole?
In tutto ciò, scoprirò solo all’ultimo, se avrò davvero a disposizione i miei sci e non ho idea di cosa mettere in valigia!
Quindi, nel pieno di una crisi di panico (as usual), #TeamClosette, mi rivolgo ancora una volta a voi: vero che non mi abbandonerete in questo viaggio? 🙏🏻
Perché ci saranno blogger e digital-cosi mooolto più grandi e forti di me (ma nessuno di loro ha voi come squadra 💪🏻)…
V’adoro, bacioni nel panico sparso, vostra, Fede #movingtoab18 AB18
Photo 📷 @nicolettasubitoni

Leggendo tutti i commenti al post di ieri, oltre alle riflessioni sulla coppia ideale, mi ha colpito moltissimo il lato oscuro da voi, con leggiadria, introdotto: volere a tutti i costi cambiare la persona che si è scelta.
Quando io e Marco ci siamo conosciuti, nelle nostre esperienze passate, eravamo caduti in quel tranello, lui vittima e io carnefice ma entrambi protagonisti dello stesso gioco malato seppur in relazioni diverse. La promessa venne naturale: mai e poi mai avremmo commesso quello sbaglio. Perché siamo onesti, è nel momento in cui inneschiamo questo meccanismo che stiamo firmando la fine di una storia. Prima ancora che essa decolli.
Per anni ho cercato di trasformare i miei precedenti fidanzati in uomini nuovi, diversi e a immagine e somiglianza del mio IO ideale. Un mio ex lo allontanai totalmente da tutte le sue amicizie perché nella mia testa il mio compagno doveva frequentare solo un tipo di persone. Un’altra volta feci di tutto per spegnere l’allegria contagiosa di chi avevo accanto. Il suo essere estroverso stonava con la persona che volevo nella mia mente.
Insicurezza? Paura di non sentirci all’altezza di chi abbiamo accanto o desiderio di controllo?
Cosa ci spinge a voler “ridisegnare” l’uomo (o la donna) che abbiamo scelto al punto di annientare ogni aspetto del suo carattere?
Mi piacerebbe davvero conoscere le vostre riflessioni ad una domanda alla quale non so ancora rispondere... vi aspetto nei commenti, come sempre, per imparare da voi. Mentre attendo, mi dedico alla ricetta degli scones di @lapetitecasserole che vedete in foto {link in bio} 😉

Il post di ieri, nel quale chiedevo consigli per diventare la donna perfetta, ha suscitato qualche polemica, acceso gli animi e dato il via ad un interessantissimo confronto. Morale della favola: nel quotidiano perdiamo tutte pezzi che raccogliamo con la classe di Audrey Hepburn con una macchia di sugo sul golf di cachemire 😂 Abbiamo poi all’attivo abbonamenti con siti e App per la spesa online ma, nel vortice della nostra iperattività, finiamo per ordinare una pizza a lume di candela con uomini sempre pronti a riderci su e a sostenerci. E, se così non fosse, la pizza ce la gusteremmo anche da sole, davanti ad un film o un libro, fiere di quello che siamo. E se abbiamo litigato con i carboidrati nessun problema, ci accoglierà il fantastico mondo dei surgelati. “Dolcemente complicate”, cantava la Mannoia, e io aggiungo “favolosamente imperfette”, che altrimenti sarebbe una noia mortale (qui cito un po’ di voi #TeamClosette).
Però ora vi chiedo: alla luce di quanto ci siamo dette, qual è davvero secondo voi la prima cosa certa che vi venga in mente che faccia la differenza fra una coppia che funzioni e una no? Altro argomento spinoso, lo so, ma vorrei sapere con quali occhi, e da quale prospettiva, il mondo venga visto da voi, ancora una volta 😉 Vi aspetto nei commenti!
.
La foto che vedete è la granola di @myhomemaderavenna , i preparati che arrivano in soccorso quando si ha voglia di qualcosa di buono anche a dispetto della dispensa vuota che nemmeno nel deserto dei tartari. Mai foto fu più azzeccata 😂
{link inbio}#myhomemaderavenna #ad

Questo 2018 è iniziato col botto, il mio sicuramente 😂
Ieri sveglia all’alba pronta per gli allenamenti e poi nel delirio del lavoro che ha deciso di partire con la sesta marcia ingranata. E io che mi credevo carica già con la quarta. Povera illusa 😂
Una giornata intensissima fatta di riunioni, programmazioni per il 2018, mail, fatture... insomma, ho saltato il pranzo (e non si fa ☝🏻), bevuto 3 caffè e alle 20, fresca come una rosa (forse sarebbe più corretto scrivere schizzata come una cavalletta), ho messo a riposo computer, agenda e tutto il resto e, fiera di me, mi sono seduta sul divano col mio bicchiere di vino rosso per realizzare che... che c’era poco da esser fiere considerato che ho dimenticato di fare, nell’ordine: spesa, lavatrici e cena.
Sì, sì, avete letto bene: ho dimenticato tutto! Frigo vuoto e niente per cena, un disastro.
Dopo un attimo di panico ho chiamato Marco e abbiamo optato per la pizza: alla faccia della settimana detox 🤦🏼‍♀️
Lui l’ha presa a ridere (meno male 😇), io un po’ meno: me lo dite #TeamClosette qual è il vostro segreto per riuscire a fare tutto ed essere la donna, mamma e moglie perfetta? Perché sarò anche creativa, iperattiva e un po’ schizzata ma io qualche pezzo me lo perdo sempre... Attendo con ansia nei commenti di leggere il vostro manuale della donna 2018, qui altro che imparare qualcosa, avrò da studiare per i prossimi mesi 🤦🏼‍♀️

“La magia è un modo di percepire ciò che ci circonda. La vita è piena di magia, per chi la voglia vedere. È quando inizi a guardarti intorno con occhi diversi che iniziano ad accadere cose meravigliose”
Simona Bare’ Neighbors
8 Gennaio 2018. Voglio che tutto inizi oggi, così.
La mia immancabile tisana in una tazza nuova appena presa in montagna (dimensione in linea con il mood 😂), gli allenamenti di crossfit all’alba con un’energia ritrovata, il lavoro per Closette, le mie belle, tante, collaborazioni e voi, un #TeamClosette che spero diventiancora più grande quest’anno (il Team più grande d’Italia!!! "Sempre la solita esagerata" direte voi. Lo so, lo so, ma mai accontentarsi 😂).
Si è per caso capito che inzio questo nuovo anno carica a pallettoni?
Al momento tutto sembra partito col piede giusto e con un sorriso in più… lo sappiamo no che non ci siano mai abbastanza sorrisi.
Poi il resto verrà da se, io qui sono pronta a cogliere tutte le avventure a braccia aperte e non mi farò trovare impreparatia.
E se anche dovesse succedere qualcosa di inaspettato (d’altronde il destino ne sa una più di Al Pacino), troveremo il modo di farcelo andare bene, reagire e sfoderare nuove armi! E voi, amiche mie, pronte ai posti di partenza o state scaldando i motori?
Non vedo l’ora di leggervi tutte nei commenti, per darci ancora più carica. Occhio che se non vi trovo, parto con l’appello eh?! 🙋
Ready, steady, goooo!! 💃

Avrei voluto postare un milione di foto favolose ma la verità è che mi sono dedicata così tanto allo sci che ho dimenticato di scattare le meraviglie che ho visto!
E chi mi ha seguita nelle Instagram Stories in questi giorni si sarà fatta anche un po’ di risate con il mio decalogo de #losciatoreimbruttito. Perché per me montagna in inverno vuol dire questo: sveglia prestissimo per aprire gli impianti e sci ai piedi tutto il giorno. Finché le gambe non mollano il colpo, finché la seggiovia non fa la sua ultima corsa. Scio da quando ho compiuto tre anni ed è per questo che come compagni di viaggio ho sempre scelto solo sciatori incalliti come me (Marco va sullo snowboard, ma è così bravo che ho fatto un’eccezione 😂 ): chi si ferma per un’ora al freddo, con gli occhi pieni d’emozione, a guardare la Nazionale Italiana, perché incontrarla sulle piste è una fortuna unica; coloro i quali sciano imperterriti e non curanti di vento o bufera perché “così c’è più gusto”; chi "se non faccio solo piste nere non sono nessuno" 😂Questa faccenda de #losciatoreimbruttito deve aver fatto ridere più di qualcuno al punto che un’azienda di sci artigianali mi ha contattata ieri proponendomi di disegnarne un paio su misura per me, con tanto di logo Closette e poi di fare “due chiacchiere” al mio rientro (mi hanno persino già mandato una bozza degli sci 😍).
Cioè… serve che vi racconti la mia reazione? Perché il riassunto è tipo: MACHESTATEADDÌ WOW!
Non sto nella pelle dalla voglia di averli ai piedi e farveli vedere (oltre che di scoprire cosa abbiano in mente). Vi rendete conto ragazze: gli sci "Closette” 😱? Mi sento come se avessi vinto un oro alle Olimpiadi🥇Dite che sono ridicola se mi metto ad urlare di gioia? E voi, adorate, come state? Ci vediamo nei commenti per gridare al miracolo e… sapere come stiate passando questi giorni se in vacanza o già di rientro. Un abbraccio orgoglioso e nevoso, Fede ❄️

Davanti a questo panorama sono rimasta immobile per non so quanto tempo. Troppo bello per essere vero, nonostante fossi ricoperta di neve 😂
Un po’ come quando nella nostra vita incastri perfetti come in un puzzle, fanno si che tutto vada per il verso giusto. E quando succede è come se stessimo guardando la vita di qualcun altro dal di fuori, dandoci dei pizzicotti magari per vedere se sia solo un sogno o proprio la nostra realtà. E lo è.
Perche in fondo tutto dipende sempre e solo da come noi vediamo le cose. In questi giorni, ad esempio, sto trascorrendo una vacanza semplice, fatta di lunghe sciate, pranzi in rifugio, cene con amici e a letto presto. Niente di speciale direte voi, eppure a me sembra la vacanza della vita. Quella che aspetti per anni e anni e finalmente un giorno riesci a fare.
La verità? Ho il cuore più leggero, gli occhi finalmente aperti e ansiosi di aprirsi al mondo e questo da un sapore totalmente diverso a tutto. Rendendolo magico, straordinario ✨
È cambiato solo il numero dell’anno? Forse, forse però, ho solo accettato di essere cambiata io e che parte del dolore abbia preso vestiti in prestito dalla rassegnazione. Anche se, si sa, i vestiti degli altri non stanno mai bene.
La cosa più difficile del mondo? Sì. Perchè? Perchè quando ci manca qualcuno è col dolore che lo teniamo vivo. Orrendo ma vero. E senza soffrire ogni giorno, senza smettere di respirare ogni giorno, senza provare una fitta lancinante ad ogni tazza che si rompe, ad ogni parola scritta a mano, al nome sul campanello… ti senti di aver amato meno.
È vero per voi #teamclosette? C’è vergogna o senso di colpa o solo una liberazione di un secondo che fa male come se fosse un armatura di chiodi che ti tirano via?
Domande difficili… vediamo se con le vostre risposte nei commenti, troviamo un significato anche a questo. Vi aspetto e abbraccio, innevata e vostra
Fede

L’anno appena passato è iniziato con una caduta dalle scale e la relativa storta alla caviglia; la febbre, un mal di gola che mi ha accompagnata per un mese e aperitivi a base di antibiotici 😷. Partimmo comunque per la montagna, una vacanza che non fu proprio “perfetta”, tanto lavoro, zero neve e troppo freddo, troppo persino per me.
Quest’anno: niente influenza, il lavoro che non partirà prima della prossima settimana e questa vacanza all’insegna del sorriso e della serenità. Sveglia con i paesaggi incantati che danno il buongiorno dalla finestra, lunghe sciate e passeggiate tra risate e battaglie a colpi di palle di neve. L’atmosfera ovattata e un cuore più leggero. La vacanza con la V maiuscola insomma 😍
Nel dubbio, però, che le cose non andassero come sperate, ho portato con me un portafortuna: una tazza con il numero 7 (ve ne parlai in un post tempo fa), perché se c’è una cosa che sono, ebbene sì, è MOLTO scatamantica e credo con ogni fibra del mio corpo che nulla accada per caso. No, non sono una che ferma la macchina in mezzo alla strada se passa un gatto nero ma evito di incrociare le posate a tavola 😂
Ok, ora che vi ho fatto la prima confessione del 2018 vi sarei grata se mi faceste sentire meno sola e ammetteste anche voi il primo difetto scemo dell’anno... 😂 Mi preparo a vostri commenti e vado nel frattempo a togliere i guanti che ho lasciato sul letto... a buon intenditor... 😎 🌶
Scattata con Samsung
@samsungitalia #GalaxyS8
#Liberaltuosmartphone #GalaxyS8Stories #ad

Prometto di non riempirvi Instagram di foto col mio faccione ma Marco mi ha detto che appena arrivati qui i miei occhi sono tornati a sorridere e il momento andava immortalato! Ritratto di ragazza nel suo habitat, felice per il freddo, la neve e l’arrivo di un nuovo anno. L’umore è quello perfetto per i nuovi propositi ed eccomi qui con i miei, per questo tanto atteso 2018 🌟
Ne ho tantissimi, ve lo dico, ma ho deciso di dare priorità a quelli più difficili (che a noi le sfide attraggono come una calamita).
.
Imparare ad accettare le critiche costruttive , quelle che spingono sempre a migliorare, ricordandoci però che la perfezione non è di questo mondo.
Circondarsi di persone positive, perché quelli che giocano a perderti, io li lascio vincere.
Non cedere alla tentazione di fare tutto insieme, ora e subito, perché a volta rallentare il passo può condurre alla meta senza nemmeno accorgersene.
Imparare a contare fino a dieci e respirare a fondo, perché la rabbia, l’impulsività e il fiato corto, non portano mai a nulla di buono.
Infine, come qualcuno ha scritto, imparare a “Seminare gentilezza, cogliere rispetto e coltivare serenità” perché questi sono gli ingredienti più importanti della ricetta per l’anno appena arrivato.
Una ricetta dal sapore dolce come lo zucchero a velo che profuma tutto di un bianco candido, come la neve di questi giorni.
E voi, #TeamClosette, avete scelto i propositi per l’anno nuovo? Perché io già vorrei che me li raccontaste tutti qui nei commenti, è finalmente ora di tornare alle nostre conversazioni, e ancora una volta so che da voi avrò molto da imparare 💙

Most Popular Instagram Hashtags