[PR] Gain and Get More Likes and Followers on Instagram.

cialtrone cialtrone

731 posts   4305 followers   1769 followings

🤡🇮🇹🔞♈️👫  🌟Laureato in scienze della cialtroneria con master in sorrisi-sparsi 😃...Tengo più ai miei scritti che ai miei scatti! 📖(..e cmq è tutta roba mia!)

Che le #donne amino lo #shopping è cosa risaputa quindi oggi non starò qui a parlarvi di tutto questo ma affronteremo un aspetto del fenomeno troppo spesso trascurato: i camerini!
I #camerini, spogliatoio, dress room o come diamine si vogliano chiamare, sono dei veri e propri strumenti di tortura, Vergini di Norimberga dei tempi moderni!
Stretti, angusti, con pochi appendiabiti ma, soprattutto, senza un dannato sistema per farci sedere! Ma che me li chiami "salottini prova" se non c'è neanche una poltrona? Ma pensate che siamo tutti equilibristi o ginnasti?!? Io per togliermi le scarpe mi devo sedere! Ma mettimelo uno sgabello, fosse anche una scaletta del pollaio!
Non ci sarà come sedersi ma l'importante è che ci sia lo specchio... finto!
Finto per forza perché altrimenti non si spiegherebbe quel fenomeno assurdo per cui ti misuri una maglia in negozio e sembri un figo, torni a casa e ti chiedi come diamine ti è venuto in mente di comprare il tendone del circo Togni!
In ogni caso, quello che affascina di più dei camerini è la fauna femminile che li abita. Se normalmente le adolescenti vanno in bagno in due, nei camerini le trovi almeno in tre: una dentro, una fuori che fa la guardia ed una con il corpo fuori ma la testa infilata nella tendina! Quella dentro si prova i vestiti mentre l'altra, quella con la testa infilata nella tendina, valuta, giudica e decide i cambiamenti da fare: prendila rossa...proviamo la 36...ecc.
Quella in attesa fuori, ricevuti gli ordinativi, parte, raccoglie tutto e riporta in camerino...Una catena di montaggio degna del miglior Henry Ford!
Le signore accompagnate, invece, fanno la spola tra l'interno e l'esterno del camerino: indossano, misurano, si valutano da lontano. Chiedono consiglio alla commessa, a quella del camerino vicino o anche al ragazzo del bar che passava di lì per ritirare le tazze sporche ma mai, mai, mai al marito! Il meschino, in attesa insieme ad altrettanti sfigati come lui, verrà richiamato (con un sonoro nome di battesimo) solo nel momento della decisione finale, quando è finalmente ora di pagare!
.
(Sottotitolo: salottino prova? Puah!)

La signora Agatina è la donna delle pulizie che lavora in ufficio da me. Seppur sicuramente più giovane del sottoscritto, e di gran parte del personale, da sempre è per tutti la signora Tina. Vestita con l'immancabile camice rosso, ha un età variabile compresa tra 20 e 65 anni ecco perché, per tutti noi, è (e sarà) sempre e comunque, la Signora Tina!
Caratteristica peculiare di detta signora, oltre alle scarpe antinfortunistiche che le fanno assomigliare i piedi a quelli di Topolino, è la parlata a mitraglietta in esclusivo volgo dialettale!
Agatina, cioè, ha serissime difficoltà ad esprimersi in italiano! E non parlo di coniugazione dei verbi o di congiuntivi ma proprio della conoscenza basilare dei nomi propri delle cose!
Per capirci: la scopa è la "bruscia"; il profumo il "ciauro" e la "caccarazza" la cornacchia!
Quando difronte allo sguardo assente e perplesso di chi parla con lei, capisce di non essere particolarmente chiara, la signora Tina modifica, crea una sorta di Frankestain della parola!
Così, tra liotru ed elefante nasce l'italianizzato "liofante", ad esempio, oppure i fagioli diventano la "fagiola".
Bravissima persona, educata e rispettosa, la signora Tina (come direbbero a Catania) "non ne mangia neanche a brodo" per voler significare che non ha tanta voglia di lavorare!
A causa della sua passione per la filosofia di vita "pulisco dove vede la suocera" in ufficio abbiamo pavimenti splendenti e sotto le scrivanie cloaca di Bombay; vetri trasparenti e sotto le tastiere habitat ideale per la riproduzione degli acari; cestini svuotati ma dietro le porte il nascondiglio di Denis Pipitone!
Però la signora Tina è una donna di cuore: ricorda il compleanno di tutti, l'onomastico di tutti e si ferma sempre a scambiare due chiacchiere con te durante l'orario di lavoro. Se poi a causa di queste attenzioni disinteressate e amichevoli, dimentichi di pulire i bagni, che ci volete fare?!
Lei è un cuore d'oro e non permetterebbe mai e poi mai l'estinzione degli acari!
.
(Sottotitolo: cos'è la pulizia in confronto all'empatia? Basta non vi cada qualcosa per terra...)
➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖
#igw_italia #amepiaceilsud #sicilia #catania #loves_united_cityscape

Riposte definitivamente le borse del mare in garage, è tempo di riprendere quello che avevamo interrotto a maggio: il pilates!
Grandi novità, però, attendono il Cialtrone che, con lo stesso spirito di un medico di guardia al pronto soccorso il 15 agosto, si avvia alla prima lezione post vacanze.
L'insegnante è la stessa ma la palestra non c'è più: siamo in una villa privata, a prezzo ridotto, spazio ridotto e allievi ridotti!
Questo significa che, se l'anno scorso potevo mimetizzarmi con i tappetini in ultima fila, ora siamo io, una che chiamano la prof ed il tecnico della Telecom: età media 69 anni!
L'insegnante appena mi vede si mette a ridere: "ciao Cialtrone, vedo che hai mantenuto una bella forma tonda!"
Faccio buon viso a cattivo gioco (del resto lei è magra come la cover del mio iPhone!) e mi accomodo sul materassino. Nell'attesa, mi guardo attorno: a terra c'è il parquet e intorno mobilio e tavolini ingombri di ninnoli. Iniziamo gli esercizi e mentre io sbuffo e impreco, gli altri alzano e abbassano quelle gambe neanche avessero un motorino elettrico innestato nel sedere!
"Vedo con piacere che durante l'estate avete fatto gli esercizi che vi avevo dato...tutti tranne qualcuno..." e ridendo guarda me che, rosso come un peperone, cerco di tenere le gambe dritte con i piedi a martello ma il massimo che ottengo è un cacciavite a stella!
"Lecchini" penso ma è palese la differenza atletica tra me e i galletti 70enni!
Il mio orgoglio ferito accusa il colpo: inizio a stringere i denti per cercare di non sembrare troppo indietro e intanto continuo a guardare l'orologio nella speranza che i 50 minuti passino veloci ma dopo appena 20, ho i muscoli già doloranti, la testa completamente sudata ed i Puffi che mi ballano davanti agli occhi!
Credo di aver raggiunto il più basso gradino della mia reputazione ma al peggio, si sà, non c'è mai fine...
Ultimo esercizio: stretching!
"...Andate giù e tirate...allungate le braccia...il quadricipite e ora ruotate il capo in senso orario ma piano che potrebbe girarvi la tes..."
CRASH!
90 kg di Cialtrone stramazzano a terra e ciao ciao vaso cinese della dinastia Ming!
.
(Sottotitolo:il pilates è salutare...ecco: io andrei, addio!)

Per chi non ha mai avuto il piacere di prendere parte ad un'udienza in tribunale, va ora in onda: Cialtrone in Pretura!
No, tranquilli: non mi hanno arrestato per spaccio di minchiate ma oggi ho comunque provato il brivido di essere citato in Tribunale!
Cancellate subito le idee che anni e anni di telefilm americani hanno stratificato nel vostro cervello: mi duole riportarvi alla realtà ma non esiste nessun giudice con la parrucca, nessuna giuria schierata con le facce truci, nessun avvocato affascinante che proclama l'innocenza "...del mio assistito" ma, soprattutto, nessun martelletto con cui urlare "...silenzio o faccio sgombrare l'aula!"
In un'aula grande come la cucina di casa mia, il giudice (una donnina anonima e scialba con una voce da stecca su corda-di-violino-rotta) continua a elencare nomi di persone assenti e a rinviare processi a date improponibili che a paragone il giorno di scadenza del mio mutuo sembra dietro l'angolo!
Tutt'attorno, il pubblico presente sbuffa, gioca al cellulare o parla amabilmente dei fatti propri fino a quando, dopo 4 ore di snervante attesa...
"Cialtrone, venga!"
Giuro di dire tutta la verità e che Dio mi fulmini se dovessi mentire...dov'è la Bibbia per il giuramento?!?
"Ma quale Bibbia e Corano! Risponda alle domande del Pubblico Ministero!"
Certo vostro onore massimo! Dica pure...
"Signor Cialtrone, lei guida?"
Male ma guido...mia moglie dice che a parcheggiare sono...
"Signor Cialtrone: brevemente! Mica possiamo perdere tempo qui!?!"
Ops scusi...si, guido.
"Ed ha una macchina di sua proprietà?"
Si, mia moglie mi aveva detto di intestarla a lei ma io...puppa!
"Signor Cialtrone, badi a come parla! E comunque, questo tribunale la condanna ad anni tre di reclusione perché alla guida della sua Renault Clio ha sfondato un bancomat..."
...Eh?!? Cosa?!? Come??? Stop! Ma quale Clio?!? Quella bianca con l'adesivo "Ferrari baciami lo scappamento"?!? Ma quella macchina l'ho venduta nel 1996! Vostra grazia illustrissima castigatrice dei malvagi, controlli al computer!
"Nel 1996 dice?...uhm...allora non è stato lei?...scusi sa...ma con quella faccia..."
.
(Sottotitolo - la legge è uguale per tutti: belli, brutti e farabutti!)

Ebbene sì, lo confesso: l'ho fatto anche io!
Ma non sapevo fosse così, ero in buona fede!
Si, avrò messo qualche like qua e là ma...
E poi chi di noi non lo fa?!?
Se è un Social di foto, io apprezzo le belle foto...e le belle ragazze!
E non fate quella faccia scandalizzata!
Lo vedo anche io (come tutti) che pubblicate le foto dei tramonti e poi like agli addominali;
Postate le foto delle formiche e poi seguite la pagina @belleitalianea90º;
Il vostro profilo è pieno di piazze e torri ma gradite il nudo artistico (per capirci: quello volgare ma con i capezzoli cancellati!)
E poi non avevo la minima idea che fossero delle ragazzine!
Ragazzine, ventenni che tutto sembrano tranne che ventenni!
Sguardo ammaliante, pose da vamp e tette in bella mostra e si sa: noi maschietti siamo attirati dalle te...ste messe in pose da vamp!
Certamente voi tutti, ma soprattutto le signore, starete obiettando che non si fa, che sono pur sempre poco più che adolescenti, che non si mettono i like alla prima sgallettata in bikini che passa su Instagram e che, prima di seguire qualcuno, bisognerebbe quantomeno verificare che l'ultimo selfie postato non fosse stato scattato nel cesso della scuola durante l'ora di religione!
Ma a mia difesa, vorrei dire che sono profondamente confuso!
Le ventenni si fanno i servizi fotografici con il culo nell'acqua, le tette nel cellophane e il tacco 12 mentre le trentenni si selfano col gatto in braccio, sul divano con la copertina e le pantofole dell' l'unicorno!
C'è qualcosa che non va!
Se scorro le foto e vedo una con un bel vestito, pettinata e curata che beve un mojito ed è anche carina, vabbè io il cuoricino lo metto, tanto è gratis!
Mica posso chiederle i documenti per verificare che, caspita caspita, ha 16 anni!
Se, viceversa, scorro le foto e vedo magliette di hellokitty, pigiamoni con gli orsetti e piatti d'insalata scondita, chiamo subito telefono azzurro e dico che c'è una bambina che si è persa sui Social network...peccato, però, che sia la mamma della sedicenne di prima!
.
(Sottotitolo: la piccola @venerenuda2001 è attesa da @mamma40intuta all'uscita di Facebook!)

Lunedì mattina ore 6:30..
Nessuno in giro.
Qualche maledettissimo cane abbaia ma lo fa sempre a tutte le ore e tutti i giorni quindi non significa nulla (se non una gran rottura di palle quotidiana!)
Il condominio sembra un palazzo fantasma sventrato dalla bombe di qualche stupida guerra ma quello che si sente in sottofondo non è il rumore degli aerei militari in volo sulla città bensì il russare del geometra del primo piano!
Per il resto tutto tace.
Bene!
Un'ombra furtiva si aggira nel portone...cauto come una faina...circospetto come un ufficiale giudiziario...i suoi passi felpati sembrano sfiorare appena il pavimento e pare un fantasma tanto è silenzios...AHIA!
Cialtrone!
Ops, scusate! (Fottutissima pianta grassa!)
Cialtrone che diamine ci fai vestito come Diabolik?!? Togliti quella tutina nera che sembri un'anguria travestita da melanzana!
Sssssssh! Silenzio! Sono in missione segretissima! La vedete questa?! Questa è l'arma finale! La soluzione ai problemi di questo stramaledettissimo condominio ma, soprattutto, il colpo letale a quel rompiballe del mio vicino superiore!
Non mi dite che già l'avete dimenticato?!? Il mio vicino superiore, quello che abita sopra di me, il boss indiscusso degli idioti da condominio!
Ha definitivamente rotto con sto portone! Sempre aperto e sempre aperto: e mica siamo al Colosseo?!?
Ma che ti costa chiuderlo?!?
E siccome in questo condominio ci abitano i Ponzio Pilato, tocca a me risolvere questa ennesima grana!
SuperCialtrone a difesa della pubblica incolumità grazie alla sua arma letale:
Il cartello anonimo!
PER FAVORE, CHIUDETE LA PORTA!
Geniale, no?!?
.
(Sottotitolo: datemi un cartello e vi solleverò il mondo!)

"...vi dichiaro marito e moglie!"
Applausi, gente che piange, mariti che sbadigliano, le signore con i telefonini a riprendere tutto, i bambini che corrono ovunque e il cane, dopo aver portato le fedi all'altare facendone perdere una, messo in un angolo mortificato dai rimproveri del padrone-sposo!
In tutto questo manicomio, tra lancio di riso, petali di rose e palloncini colorati, nessuno si lascia distrarre e aspetta, attento, l'urlo di battaglia: "..Signori il buffet è aperto!".
I mariti partono all'attacco, novelli cavalieri che al posto della lancia imbracciano la forchetta e al posto dello scudo hanno il piatto ben stretto in mano!
Le donne, dalle retrovie, gli coprono la ritirata evitando che qualcuno possa far saltare un piatto pieno o, peggio, rubargli l'ultima fetta di prosciutto!
I più fortunati possono contare sulla presenza del nonno invalido (che concede una sorta di lasciapassare a cui i camerieri non possono dire di no!) o sull'aiuto dei bambini-nani, capaci di intrufolarsi ovunque riportando a casa interi piatti di caponata!
Chi non può godere di questi privilegi, cerca di arrangiarsi come può e dove non arriva con le spallate, si ingegna mandando in giro falsi ambasciatori: "non andare lì che la fritturina di pesce è finita - oppure - evita i formaggi che sono acidi..."
Placati i morsi della fame, (grazie solo all'arrivo di 2 primi, 3 secondi e innumerevoli litri di rosso locale) quando il bottone del pantalone è già saltato da un'ora, la cravatta volata chissà dove e le scarpe col tacco delle signore sostituite da ben più comode ma altrettanto oscene ballerine, ecco che l'arrivo del drone determina l'inizio delle foto di rito e del taglio della torta. Taglio della torta che, puntualmente, vede la presenza della sposa, della madre della sposa e del nonno (che però è lì solo perché si è perso nel cercare il bagno!) Tutti gli altri sono sciamati verso il buffet dei dolci mentre lo sposo (se non è imboscato in bagno con qualche damigella) è svenuto sotto un albero ubriaco come dopo l'esame di maturità...solo che, in quel caso e diversamente da ora, fu una sbronza di gioia!
.
(Sottotitolo: nella gioia e nel dolore,finché Biochetasi non vi separi!)

Ma voi che musica ascoltate: ricchi o poveri?
Ferma, ferma, alt: prima che qualche attempato buontempone tra di voi mi inizi a canticchiare "Vulevù-vulevù-vulevù danzer..." (giovani, andate a cercarlo su YouTube!) vorrei precisare che non mi riferisco al trio canoro famoso negli anni '80 bensì alla possibilità o meno di investire euro nell'ascolto della musica, quella vera, quella che ti fa dondolare la testa, sbattere il piede e canticchiare mentre vai a lavoro in moto. (Le tre cose non contemporaneamente onde evitare imbarazzanti capitomboli sull'asfalto!)
La vil pecunia, ahimè, ormai determina i nostri gusti musicali: se sei ricco hai le ultime uscite, le novità, i big ma se sei povero, devi accontentarti dei CD di Bruno Lauzi o Albano a 3,99€ nei cesti al supermercato!
Per non parlare di chi, come me, ancora apprezza il fruscio del vinile!
Per il mio compleanno, quella santa donna di mia moglie, decise di regalarmi "the wall" dei Pink Floyd in edizione LP: bè, nella mia collezione ora ho uno dei capolavori della musica mondiale ma anche una moglie senza un rene!
L'avvento del digitale non ha certo migliorato la situazione se pensate, ad esempio, che per ascoltare musica scelta da voi e soprattutto senza pubblicità, dovete pagare un abbonamento mensile su una di queste app di musica online.
Ma io sono come Marco e Francesca che dicono no al colesterolo e dico no alla musica a pagamento!
Non cederò mai a queste lobby e non mi piegherò mai alla loro politica del business: la musica è vita, la musica è libertà!
Ed ora scusate ma vado a terminare il mio centrotavola con la faccia di Topolino fatto ad uncinetto...cosa c'entra?!?
C'entra c'entra, perché per avere (ad un prezzo decente) la discografia completa di Francesco De Gregori ho dovuto abbonarmi alla rivista "Taglia, cuci e non parlare"!
.
(Sottotitolo: il punto croce è bello come un assolo di Mark Knopfler!)
➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖
#vinile #lp #musica #catania #italia #ig_rock_details #music #best_italiansites #dolcevitalia #browsingitaly #ig_world_colors #ig_color #rainbow_wall #euro_shots #italiale #ig_myshots #igworldglobal #bella_shots #exceptional_pictures #top_world_photo #igvisual_world

Noi motociclisti siamo fighi:
Vi sorpassiamo da tutti i lati;
Viviamo la libertà della strada;
Sentiamo il vento tra le sopracciglia (una volta tra i capelli ma ormai c'è l'obbligo del casco!).
Passiamo felici tra nugoli di auto imbottigliate nel traffico, sbirciamo nelle vostre scatolette di metallo: le gambe delle donne che guidano con la gonna, le vostre conversazioni wa, i siti porno che guardate sul cellulare!
Ora che la scuola è ricominciata, spiamo voi e i vostri lamenti ma anche i vostri figli, adolescenti assonnati e tristi, seduti a non più di 10 cm da voi e di cui non conoscete assolutamente nulla!
Li vedete sempre con il cellulare in mano ma non sapete cosa facciano;
Li osservate chattare a velocità fulminanti e scuotete la testa sconsolati;
Li vedete sempre su Facebook ma credete pubblichino solo stronzate;
Ed invece può capitare che pubblichino cose serie, gravi come una poesia che parla di violenza, di violenza sulle donne, di un amore che "...non è amore se ti fa male.
- non è amore se ti controlla.
- non è amore se ti fa paura di essere cio' che sei.
- non è amore, se ti picchia.
- non è amore se ti umilia.
- non è amore se ti proibisce di indossare i vestiti che ti piace.
- non amore se dubiti della tua capacita' intellettuale.
- non è amore se non rispetta la tua volontà...Eccetera eccetera eccetera...
Se siete curiosi di sapere come finisce la poesia, potete cercarla sulla cronaca nera visto che è stata postata da una sedicenne lapidata, uccisa e abbandonata da una bestia che diceva di amarla.
.
Sottotitolo: amore è rispetto, prima di tutto, per se stessi.

Alla fine Meci ha partorito (non lui la moglie!), il nascituro sta bene, in ufficio abbiamo brindato e vissero tutti felici e contenti...tranne me, impegnato ad evadere tutte le pratiche del collega che, a dirla tutta, penso non sia un gran lavoratore visto il suo pc ancora con il DOS!
Ma questo è il male minore perché, permettetemi di dirvelo, dovete imparare a farvi i fattacci vostri!
...E non fate quella faccia!
...e non dite ma!
...e non provate a far finta di non capire!
Siete diventati peggio delle "comari di un paesino che non brillano certo d'iniziativa!"
State lì, leggete le mie cose e poi via in giro a spifferare tutto...chiacchieroni!
E gne gne gne...bla bla bla...ci ci ci!
Pappagalli!
Come dite? Non siete stati voi? Ah, voi dite che non avete detto niente in giro?!?
E allora come me lo spiegate che Meci, il collega neo padre, ha portato la bomboniera a tutti tranne che a me?!? Eh? Come lo spiegate?!?
Sicuramente qualcuno di voi sarà andato a dirgli che ho scritto male di lui o che uso le bomboniere per allenarmi al tiro al bidone della spazzatura...tanto sta che a tutti la bomboniera-scatolina per la nascita e a me no!
Non vi sembra strano?!?
A tutti! Anche al fattorino, a quello del centralino e perfino alla stagista racchia! (fosse stata bona l'avrei capito ma racchia...)
Il punto non è tanto la bomboniera in se che sicuramente avrebbe seguito le sorti "indifferenziate" delle altre ma i confetti!
Non dei semplici confetti alle mandorle o al cioccolato ma un mix di deliziosi e morbidi confetti alle mandorle, al cioccolato e alle mandorle ricoperte di cioccolato!
Collega Meci, non sarai uno stacanovista ma con i confetti ci sai fare!
.
(Sottotitolo: ...e a voi niente, spioni!)
➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖
#confetti #bomboniera #ig_splash #splash_greece #TGIF_Colorsplash #Bnwsplash_Flair #Colorsplash_Class #Bnwsplash_Kings #tv_colorsplash #Colorsplash_of_Our_World #tw_allsplash #Total_Splash #Cb_Colorsplash #infinity_colorsplash #splash_turk #9Vaga_Splash9 #vivosplash #wms_coloursplash #super_colorsplash_channel #world_bestsplash #catania

Mandate a letto i bambini perché oggi parleremo di PAURAAAAAAA!
Quella sensazione che ti stringe la gola, ti fa mancare il respiro...
Senti le mani che sudano ed il cuore che ti batte fortissimo...
Vorresti allontanarti ma non puoi: hai una necessità di restare lì...
Vorresti abbandonare tutto ma ti senti legato, imprigionato...
È il terrore che ti blocca ed il terrore sono due parole: strisce blu!
Che già a scriverle hai paura di sbagliare (con la i o senza i?!?)
Si sa, parcheggiare in città è diventato impossibile ma sta cosa delle strisce blu in alcuni di noi crea un vero e proprio panico, permettetemi di dirlo, troppo esagerato!
E che sarà mai?!?
Mi sembra esagerato lasciare la nonna 85enne in macchina per non pagare la sosta con la scusa che "...sta arrivando!"
Oppure girare per il quartiere mezz'ora per cercare un posto libero che alla fine avete risparmiato due euro di sosta ma ne avete sprecato 5 di benzina!
E poi cos'è sta mania di chiamarlo "grattino"?!?
È un tagliando per la sosta a pagamento, al massimo un "gratta e sosta" ma grattino...grattinooooo!
Amici automobilisti: ma siate onesti!
Ma che lo chiamate "grattino" che quando vostra moglie vi chiede un po' di coccole vi lanciate dal balcone pur di non ottemperare!
Ma fate i maschi e chiamatelo come si deve: coso-che-ruba-i-soldi-per-parcheggiare-che-il-comune-deve-fare-cassa-ma-tanto-io-ho-la-targa-finta-e-puppa!
.
(Sottotitolo: di questo passo, finiremo tutti al manicomio...ooooooh yes!)
➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖
#kings_campania #ig_salerno #infinity_italia #ig_sicilia #loves_united_campania #igersalerno #gf_italy #igersitalia #exclusive_italy #ig_italia #bestshotz_italy #vivo_italia #likes_sicilia #vivosicilia #loves_united_italia #volgoSalerno #italy_photolovers #volgocampania #total_italy #yallersitalia #loves_salerno #ig_europa #igerscampania #volgoitalia #loves_united_salerno #ig_world #loves_mediterraneo #salernocity #panoramimeridionali

Ora che la pioggia ha spazzato via le ultime orge estive di tette e addominali, possiamo di nuovo chiuderci nei nostri bozzoli invernali nell'attesa che torni la stagione dell'amore che, come cantava giustamente Battiato, viene e va!
Ma il buon Franco di certo non poteva immaginare che il centro di gravità permanente di ognuno di noi potesse essere tanto variabile da farci influenzare dalle previsioni meteorologiche e così: via i piedi dal bagnasciuga e dentro alle pantofolone a forma di animale mitologico (leggasi unicorno); escono le foto di schiena fronte mare ed entrano quelle fronte frigo; stop alle gambe-würstel che scrutano l'orizzonte e via libera all'osservazione della TV!
Insomma, se d'estate siamo tutti in giro, a zonzo con l'arrivo dell'autunno si può ufficialmente dare inizio al letargo e ritornare a coltivare l'unico grande amore della nostra vita: il divano!
Avranno pensato certamente a tutto questo gli attentatori che l'undici settembre 2001 hanno attaccato New York: pochi giorni prima, infatti, c'era stato un grande acquazzone che aveva definitivamente messo in archivio l'estate. Finita la stagione dei selfie da mare erano, perciò, tutti a farsi i selfie nei cessi delle torri gemelle scrivendo su Ig: "what a balls the return at work!" #neveragioia
2997 morti che si sarebbero potuti evitare se solo fosse continuato quel bel caldo anomalo con temperature alte e sole cocente così che tutti saremmo stati ancora a mare, anche negli States!
E invece eccoci qui, 16 anni dopo, a ricordare una di quelle date che vi resteranno impresse nella testa per tutta la vita, come la scoperta dell'America (12/10/1492) ,la presa della Bastiglia (14/07/1789), la caduta del muro di Berlino (3/10/1989) o...l'inizio del mio mutuo (12/12/2012)!!!
.
(Sottotitolo: dalla parte di nessuno ma contro tutto il terrorismo.)
➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖
#catania #11september #11settembre #vivomediterraneo #igersoftheday #wonderseveryday #exklusive_shot #visititalia #best_italiansites #dolcevitalia #placestotravel_s #rainbow_wall #viverelasicilia #meteoit #amepiaceilsud #euro_shots #italiale #ig_myshots #igworldglobal #bella_shots #exceptional_pictures #top_world_photo #igvisual_world

Most Popular Instagram Hashtags