chiarelettere chiarelettere

3,654 posts   5,064 followers   492 followings

Chiarelettere  Casa editrice fondata nel 2007. Informazione e cultura indipendenti da partiti, gruppi economici e religiosi.

Tra una settimana in uscita ❤️❤️ #davidbidussa #thetimeisnow #68 🌷
E perciò, amici miei, vi dico che, anche se dovrete affrontare le difficoltà di oggi e di domani, io ho sempre davanti a me un sogno. È un sogno profondamente radicato nel sogno americano, che un giorno questa nazione si leverà in piedi e vivrà fino in fondo il senso delle sue convinzioni: noi riteniamo ovvia questa verità, che tutti gli uomini sono creati uguali.
Io ho davanti a me un sogno, che un giorno sulle rosse colline della Georgia i figli di coloro che un tempo furono schiavi e i figli di coloro che un tempo possedettero schiavi sapranno sedere insieme al tavolo della fratellanza.
Io ho davanti a me un sogno, che un giorno perfino lo stato del Mississippi, uno stato colmo dell’arroganza dell’ingiustizia, colmo dell’arroganza dell’oppressione, si trasformerà in un’oasi di libertà e di giustizia.
Io ho davanti a me un sogno, che i miei quattro figli piccoli vivranno un giorno in una nazione nella quale non saranno giudicati per il colore della loro pelle, ma per le qualità del loro carattere. Ho davanti a me un sogno, oggi!
Io ho davanti a me un sogno che un giorno, in Alabama, con i suoi malvagi razzisti, con il suo governatore dalle cui labbra provengono parole di veto e soppressione, che un giorno, proprio qui in Alabama, i ragazzini negri e le ragazzine negre sapranno unire le mani con i ragazzini bianchi e le ragazzine bianche come se fossero fratelli e sorelle. Ho davanti a me un sogno, oggi!
Io ho davanti a me un sogno, che un giorno ogni valle sarà esaltata, ogni collina e ogni montagna saranno umiliate, i luoghi scabri saranno fatti piani e i luoghi tortuosi saranno raddrizzati e la gloria del Signore si mostrerà e tutti gli esseri viventi, insieme, la vedranno. È questa la nostra speranza. Questa è la fede con la quale io mi avvio verso il Sud. #martinlutherking #ihaveadream

#Repost @law_just_law_ with @get_repost
・・・
Buongiorno ragazzi!!!☀️ Questa mattina è tornato a splendere il sole e io adoro!!!😍
Si avvicinano gli esami ma come vi ho detto più volte in questi giorni, questa primavera mi distrugge e fatico a trovare la forza per fare le cose, quindi anche per studiare. Le mie giornate vanno molto a rilento. Oggi però, devo velocizzarmi dal momento che questa sera andrò al lavoro.
Un modo per motivarmi a studiare è proprio questo, leggere un libro. In questo caso, come ben sapete, il libro in questione è "Peccato Originale" di Gianluigi Nuzzi; come vi dicevo anche ieri, ho rimasto all'incirca 25 pagine per finirlo, dopo di che potrò finalmente dire che questa lettura mi ha smosso veramente qualcosa dentro, sia emotivamente che mentalmente.
Leggere mi aiuta a focalizzarmi sui miei obiettivi e quindi mi dà una carica in più e mi sprona maggiormente a fare le cose.
.
.
.
Voi che metodi utilizzate per motivarvi a studiare? Datemi dei consigli, fatemelo sapere, ne sarei molto felice. ❤
#giurisprudenza #università #university #universitylife #student #law #lawstudent #lifeofauniversitystudent #books #reading #peccatooriginale #chiarelettere #motivation #studing #workhard #neverstopdreaming #studygram #studygrammer #studygramcommunity #picoftheday #likeforlike #likeforfollow #followforfollow @gianluigi.nuzzi

«Beato» in ebraico non significa felice o fortunato, cioè l’accezione che questa parola ha nella lingua corrente. «Beato» in ebraico è ashrè, colui che cammina con integrità, colui che sta dritto in piedi. È un invito ad andare avanti, un portamento. Stai dritto in piedi tu, povero, tu che soffri, tu che vieni insultato. Sii presente al mondo nella più piena dignità. Stai dritto in piedi! Ho conosciuto poveri che sono dei re sebbene vivano sotto un manto di stenti, ho visto persone affette da una grave malattia che negli ultimi giorni di vita erano signori. Ashrè: la dignità come modo di stare nelle cose. La bellezza delle Beatitudini arriva dalla radice della parola, che diventa uno stile di vita. Solo così la parola può risuonare di nuovo, altrimenti siamo sacerdoti di una parola che è morta, di una liturgia che è vuota e che non interessa più a nessuno. #LuigiVerdi e #MaurizioMaggiani autori di #Sempre domani sera a @leparolerai3 @instarai3 #leparole #massimogramellini

🌈 è venerdì!
#Repost @walden_milano with @get_repost
・・・
Se il mondo fosse in bianco e nero ... WALDEN resterebbe comunque una figata pazzesca #biancoenero #waldenmilano #milanononsifermamai #ourplace #primavera @leonardocaffo #walden #leonardocaffo 🌈

#LucianoFunetta. #ilgrido.
A prendere il sopravvento è l’immaginazione di #Funetta che crea mondi in cui, nonostante la desolazione, è piacevole abitare. Nel #Grido #LucianoFunetta mette in gioco una maestria che forse si può apprendere dopo molti anni di esercizio. #valentinadellaseta #ilvenerdì #repubblica
Appuntamento il 13 Maggio al @salonelibro con #violettabellocchio #christianraimo #giorgiovasta #michelevaccari #SalTo18 #Torino #SalonedelLibro thanks @valedellaseta

Il trucco c’è ... sempre!!!! #BeatriceMautino 🌷🌷🌷 da non perdere sabato a #Pavia
#Repost @divagatrice with @get_repost
・・・
Per chi è di Pavia e dintorni: sabato alle 18.00 al Collegio Ghislieri facciamo due chiacchiere attorno al libro. #sapevatelo #scienza #cosmetica #trucchi #trucchidimakeup #makeup #bufale #fakenews #bugie #beauty #bellezza #informarsi #libri #leggere #letture #libribelli #booklover #mautino #miti #mitiscientifici #sfatare #mito #shampoo #creme #pelle #capelli #viso

Se c’è una parola che viene usata spesso in modo ripetitivo e vuoto, come un semplice avverbio che indica un flusso di tempo ininterrotto, questa è “#sempre”. Parola che è diventata il titolo di un libro edito da Chiarelettere – #Sempre – scritto a quattro mani dal “senza Dio ma cristiano”, romanziere premio Strega 2005 per Il viaggiatore notturno, #MaurizioMaggiani; e da quel prete che sembra uscito da una favola politica anni sessanta più che da una intima crisi vocazionale, il (don) #LuigiVerdi, fondatore nel 1991 della #Fraternità di #Romena, spazio aperto e pubblico di fede e conoscenza che sta in Toscana (“oltre le foreste al ciglio del Casentino”). Cammini diversi ma provenienze simili tra i due autori. Mondi contadini a fare da aspra base dell’osservazione essenziale del reale nei primi anni sessanta, poi l’età adulta che diventa, con declinazioni prive di vanità ed esibizionismo, il momento della celebrità e dell’esempio per il prossimo. Uno lo scrittore non incasellabile e creativamente debordante; l’altro prete concreto che accoglie viandanti e celebra messa come una festa della Liberazione. I due si incontrano per caso. Lo scrittore che cerca il calore e le radici di un ricordo di festa perduto del 25 aprile e s’imbatte nella pieve con su scritto Revolution. Mentre il don è lì che spezza fraterno il pane tra la sua gente, i pievani. #davideturrini @ilfattoquotidianoit https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/04/19/sempre-incontro-per-caso-tra-uno-scrittore-e-un-prete-il-cammino-di-maurizio-maggiani-e-luigi-verdi/4290955/

Abbiamo provato a rileggere il ’68 e dunque siamo andati in cerca di tutte quelle occasioni in cui questa febbre di cambiamento chiedeva di trovare vie pratiche per rompere la consuetudine. Per questo abbiamo scavato in ciò che precede il ’68: nelle parole di don Milani per la scuola buona; in quelle di Martin Luther King per il diritto al sogno; in quelle di Mandela che non si piega alla discriminazione; in quelle di Guevara, che chiede di non accettare il mondo com’è e, allo stesso tempo, non considera spenta la sfida per domani solo perché ha vinto una volta.
Riprendere in mano quel tempo vuol dire, anche, non dimenticare che siamo noi ora a rileggerlo e a riprendere le misure con le parole di allora. Pasolini ora è disvelativo, mentre allora era incomprensibile (per non dire irritante), così come Guido Viale che rivendica un’università che colga i nuovi saperi; #RobertKennedy che chiede un diverso modo di declinare la parola sviluppo; #DarioFo che racconta la nascita del teatro fuori dai circuiti istituzionali: tutti rispondono al principio «sei quello che fai». #DavidBidussa #TheTimeIsNow in libreria tra una settimana @illibraio #martinlutherking #francobasaglia #mandela #giorgiogaber #alexanderlanger #marcuse #guidoviale #havel #pasolini #donmilani #1968 #68 #aprile

Most Popular Instagram Hashtags